Apple, anche i nuovi iPhone saranno prodotti in India

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)
GettyImages-iphone

Dopo aver realizzato in territorio indiano gli smartphone più economici, Cupertino potrebbe affidarsi a Foxconn anche per la produzione degli ultimi modelli, da iPhone X in poi 

Apple punta forte sull’India. A dispetto delle difficoltà incontrate sul mercato del paese asiatico, dove gli smartphone costosi di Cupertino faticano a competere con device più economici, il colosso statunitense sarebbe sul punto di cambiare strategia secondo quanto riporta CNBC. A partire dai primi mesi del 2019, l’azienda comincerebbe infatti ad assemblare i modelli più recenti di smartphone, a partire dall’iPhone X, proprio in territorio indiano, attraverso una partnership con Foxconn. Dal 2017, Apple aveva già iniziato a produrre in India device più datati e economici affidandosi a Wistron, scegliendo però di realizzare i suoi top di gamma altrove.

Il legame tra Apple e India

Il legame tra l’India e Apple sembra destinato a rafforzarsi, con Cupertino determinato ad aumentare l’appetibilità sul mercato indiano anche dei suoi smartphone più costosi, a cui i consumatori preferiscono al momento marchi più economici. Negli ultimi anni, il governo del paese asiatico ha cercato di penalizzare l’acquisto di smartphone importati con pesanti tasse, cercando allo stesso tempo di incentivare le aziende a produrre i propri dispositivi in India per favorire il mercato. Proprio all’interno di questo contesto potrebbe collocarsi la mossa di Apple annunciata da CNBC di affidare alla casa taiwanese Foxconn la costruzione dei modelli dall’iPhone X in poi, compresi dunque gli ultimi top di gamma XR e XS. Foxconn, già produttore di smartphone per Xiaomi, investirebbe circa 350 milioni di dollari per l’espansione, che porterebbe a circa 25.000 nuovi posti di lavoro.

Apple, nuova spinta dal mercato indiano

La nuova strategia di Apple potrebbe cambiare radicalmente il business dell’azienda sul mercato indiano, dove più della metà delle vendite è relativa a modelli più vecchi dell’iPhone 8. Cupertino cercherebbe dunque una nuova spinta dall’Asia, dopo che gli analisti hanno previsto una domanda debole per iPhone XR, il più economico della nuova linea, anche nel 2019. In generale, inoltre, Apple avrebbe dovuto tagliare la produzione dei suoi ultimi iPhone proprio per una richiesta minore rispetto alle aspettative. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.