Samsung, Google Assistant in arrivo sui nuovi televisori

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)

Secondo alcune indiscrezioni, la società coreana avrebbe deciso di integrare l’assistente vocale di Google nei suoi nuovi televisori. Si attende l’annuncio ufficiale 

I nuovi televisori che Samsung lancerà sul mercato nel 2019 potrebbero includere Google Assistant, l’assistente vocale della società di Mountain View. Come riferiscono le indiscrezioni raccolte da Variety e citate dal sito The Verge, la multinazionale sudcoreana non ha voluto ancora rilasciare dichiarazioni in merito alla collaborazione con il motore di ricerca, ma l’annuncio ufficiale pare essere ormai solo questione di tempo e potrebbe arrivare già a gennaio in occasione del Consumer Electronics Show di Las Vegas. I nuovi dispositivi potrebbero inoltre disporre di un audio migliorato, che si adatterà allo spazio e ai rumori di sottofondo presenti nell’ambiente circostante per mantenere sempre alta la qualità del suono.

Samsung rimpiazza Bixby

Non è ancora chiaro come l’assistente di Google potrebbe funzionare sui televisori Samsung ma, secondo Variety, potrebbe essere integrato in maniera molto simile a quanto già fatto nel 2018 da LG con i suoi televisori, dove l’assistente vocale può essere utilizzato per regolare il volume, cambiare gli ingressi, chiedere informazioni su argomenti più generali (ad esempio le previsioni meteo) oppure per controllare gli altri sistemi di smart home compatibili con Google Assistant.
La scelta di Samsung di rivolgersi al colosso della ricerca online è molto significativa, in quanto la società asiatica dispone già di un proprio assistente vocale, Bixby, sviluppato proprio per competere con Google e Amazon Alexa. Tuttavia, Bixby è in grave ritardo rispetto ai competitor (un nuovo modello dello speaker intelligente era stato annunciato ad agosto ma non ha ancora visto la luce) e per questo motivo Samsung avrebbe deciso di rivolgersi a Google per offrire un nuovo servizio integrato nei futuri televisori di fascia alta.

Audio ottimizzato in base a spazio e rumori di fondo

Oltre a Google Assistant, il report di Variety sostiene che i nuovi televisori Samsung potrebbero essere in grado di ottimizzare il suono in base allo spazio e ai rumori della stanza. Negli scorsi mesi, la società ha presentato un brevetto che includeva un sistema denominato ‘intelligenza spaziale per l’audio’, ossia “l’ottimizzazione della qualità del suono in base all’ambiente circostante, come la dimensione dello spazio e il rumore di fondo”, una tecnologia simile a quella già presente nei diffusori Sonos e HomePod di Apple.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24