Facebook introduce modalità selfie ed effetto boomerang per Messenger

Tecnologia

Oltre a queste due nuove funzioni, gli utenti potranno aggiungere anche gli adesivi alle foto da inviare agli amici. L’ultimo aggiornamento è già disponibile in gran parte del pianeta 

Facebook ha annunciato il rilascio di tre nuove funzioni per la creazione di foto e video su Messenger, l’applicazione di messaggistica istantanea del social network. Grazie all’ultimo aggiornamento, gli utenti potranno ora inviare ai loro contatti video con effetto boomerang, aggiungere gli adesivi alle loro foto e sfruttare la nuova modalità selfie per realizzare autoscatti di alta qualità. Stando a quanto dichiarato da Facebook, i nuovi strumenti sono già disponibili per la maggior parte degli utenti di tutto il mondo, sia che dispongano dell’ultima versione dell’app con il design rivoluzionato, sia che utilizzino ancora quella vecchia.

Tre nuovi effetti per foto e video

Attivando l’effetto boomerang, gli utenti potranno creare dei filmati di qualche secondo che si ripetono in loop, allo stesso modo di quanto già si può fare su Instagram. Con la modalità selfie, invece, la fotocamera metterà a fuoco il volto di chi tiene in mano lo smartphone, offuscando automaticamente lo sfondo e aumentando la qualità dell’immagine. Infine, Facebook Messenger permetterà di aggiungere gli adesivi nelle foto, scegliendo tra quelli che si possono inviare come messaggio di testo. Anche in questo caso, la funzione ricorda molto da vicino le immagini e i video con gli stickers che gli utenti di tutto il mondo condividono ogni giorno su Instagram.
Grazie alle nuove aggiunte, la fotocamera di Messenger dispone ora di 5 modalità: normale, video, testo, boomerang e selfie.

La nuova interfaccia di Messenger

Tramite un aggiornamento rilasciato nel mese di novembre, Facebook ha ridisegnato all’insegna della semplicità l’interfaccia di Messenger 4. Tutte le funzionalità presenti nella versione precedente, infatti, sono state racchiuse in un numero decisamente minore di tab, contribuendo ad alleggerire la grafica. Il nuovo design aiuta inoltre a ridurre l’impatto dell’applicazione sulla Ram e sulla batteria degli smartphone. Dal punto di vista cromatico sono state introdotte alcune colorazioni sfumate, mentre rimane assente la tanto attesa modalità ‘dark’, utile nei dispositivi con display OLED per rallentare il consumo della carica. A giudicare dai primi commenti apparsi in rete, però, non tutti gli utenti sembrano aver apprezzato la nuova interfaccia.  

Tecnologia: I più letti