E-commerce, boom di acquisti in auto: in Usa 265 miliardi nel 2023

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)
09_connected_car_GETTY

Secondo Juniper Research, 5G e assistenti vocali traineranno la crescita degli acquisti alla guida. In tutto il mondo, i veicoli connessi saranno il 60% delle auto vendute entro il 2023 

Come ampiamente dimostrato dal Black Friday e Cyber Monday di quest’anno, l’e-commerce è ormai una pratica diffusa e accettata da sempre più persone in ogni parte del mondo. In particolare negli Stati Uniti, gli acquisti online vengono effettuati in ogni luogo e attraverso ogni mezzo, incluso l’automobile. Se da una parte le persone sembrano ancora restie ad accettare i veicoli a guida autonoma, lo stesso non vale per la connettività all’interno della propria macchina. Lo spiega un’analisi di Juniper Research, che rivela anche che gli utilizzatori in tutto il mondo dei servizi connessi disponibili in auto, incluse le transazioni al volante, cresceranno annualmente del 19%.

5G decisivo per lo sviluppo delle auto connesse

No alla guida autonoma, sì alle automobili connesse (V2V). È questo, in sostanza, il trend evidenziato dagli analisti di Juniper, che si soffermano sull’utilizzo “di tecnologie wireless o dell’informazione integrate nei veicoli per trasmettere informazioni da e verso automobili, allo scopo di migliorare l’esperienza o fornire informazioni e analisi aggiuntive al guidatore”. Le persone che sfrutteranno questo tipo di servizi dovrebbero crescere dai 330 milioni attuali a 775 milioni del 2023. Lo sviluppo del 5G giocherà un ruolo decisivo in questo incremento, in particolare negli Stati Uniti, destinati a diventare il leader nel mercato V2V, che rappresenterà il 60% delle automobili vendute sempre entro il 2023.

Assistenti vocali spingono gli acquisti alla guida

L’evoluzione del settore incrementerà proprio le transazioni effettuate durante la guida, sia grazie alla connettività 5G che alla crescente diffusione degli assistenti vocali, che consentiranno di eseguire le operazioni senza distogliere l’attenzione dalla strada. Secondo Juniper, grazie a tutte queste comodità, l’e-commerce tra cinque anni spingerà gli utenti statunitensi a generare la cifra di 265 miliardi. Si tratta dell’ennesimo segnale della preferenza dei consumatori verso gli acquisti online: nel periodo compreso tra il Giorno del ringraziamento e il Cyber Monday, la piattaforma di pagamenti in rete PayPal processava 25.000 dollari al secondo

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24