Space X, le immagini spettacolari del lancio del razzo Falcon 9

2' di lettura

A bordo del missile dell'azienda di Elon Musk, partito dalla base californiana di Vanderberg, c'è il primo satellite argentino per l'osservazione della Terra, che lavorerà con la costellazione italiana Cosmo-SkyMed per monitorare le catastrofi naturali

Alle ore 4,41 italiane, dalla base dell'Aeronautica militare americana di Vandenberg, in California, è partito il primo satellite argentino per l'osservazione della Terra. Il Saocom 1A è stato lanciato a bordo del razzo Falcon 9 di Space X, che è poi atterrato nella stessa base californiana, illuminando a giorno il cielo notturno e regalando agli appassionati di avventure spaziali un momento magico. Per la Space X, azienda fondata da Elon Musk, è stato il primo atterraggio del razzo riutilizzabile in una base della costa occidentale degli Stati Uniti.

Il lancio

Lo spettacolare lancio da record del razzo riutilizzabile segue quelli precedenti, avvenuti nella base di Cape Canaveral in Florida e su piattaforme nell'oceano Atlantico e nell'oceano Pacifico. Il satellite Saocom 1A, che lavorerà con la costellazione italiana Cosmo-SkyMed, è stato liberato 12 minuti dopo il decollo. Dopo di che il razzo Falcon 9 è atterrato nella Landing Zone 4, costruita nell'ex complesso di lancio da cui in passato partivano i razzi americani Titan.

Il ruolo di Saocom 1A

Il satellite argentino di osservazione radar Saocom 1A monitorerà i livelli di umidità del suolo e i disastri naturali, come incendi e inondazioni. Lavorerà in parallelo al satellite gemello Saocom 1B, che verrà lanciato nel 2019. Entrambi si relazioneranno con la la costellazione Cosmo-SkyMed gestita dall'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), nell'ambito di un'importante collaborazione tra l'Asi e la Comisión Nacional de Actividades Espaciales (Conae), l'agenzia argentina deputata alle missioni spaziali.

La partnership italo-argentina

Questa cooperazione ha dato vita al sistema italo-argentino Siasge (Sistema Italo Argentino di Satelliti per la Gestione delle Emergenze Ambientali e lo Sviluppo Economico). Il progetto nasce dalla volontà dei due Paesi di sviluppare un sistema operativamente integrato, unico al mondo, per la gestione e la prevenzione delle grandi emergenze naturali e ambientali, utilizzando la tecnologia radar.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"