SmartThings, il dispositivo di Samsung per rintracciare gli oggetti

Tecnologia
gettyimages-samsung_720

Basato sulla geolocalizzazione tramite GPS, il tracker dell’azienda sudcoreana consentirà agli utenti di monitorare in tempo reale la posizione di ciò a cui è collegato

Perdere un oggetto è sempre un fastidio. Si passano ore a cercarlo, per poi magari trovarlo nel posto meno ovvio. Nel peggiore dei casi, rintracciarlo si rivela impossibile. Per rendere meno frequenti queste antipatiche situazioni, Samsung ha ideato SmartThings Tracker, un piccolo dispositivo che può essere attaccato a uno zaino, a una valigia, alle chiavi di casa o persino al collare del proprio cane per sapere sempre dove si trova. Visivamente si presenta come una scatoletta bianca di forma quadrata ed è dotato di una batteria in grado di garantire una settimana di autonomia dopo ogni ricarica. È waterproof e resiste in immersione per 30 minuti fino a una profondità di 1,5 metri. Premendo due volte il pulsante di spegnimento è possibile inviare una notifica direttamente sul cellulare.

Un sistema di tracciamento diverso dal solito

A differenza di altri prodotti simili presenti sul mercato, il device del colosso sudcoreano non utilizza la tecnologia Bluetooth per segnalare la propria ubicazione, ma trasmette le informazioni sulla geolocalizzazione tramite un modulo GPS attraverso la rete LTE, la stessa utilizzata da molti dispositivi mobili.
Per monitorare in tempo reale la posizione degli oggetti a cui è stato attaccato il tracker è possibile utilizzare l’app dedicata SmartThings, disponibile per Android e iOS. Tramite l’applicazione è anche possibile attivare un allarme acustico che ci avvisa quando il dispositivo si trova al di fuori dell’area che abbiamo selezionato (molto utile per evitare di perdere il proprio animale domestico).

La linea SmartThings

SmartThings Tracker si affianca a molti altri prodotti Samsung dedicati al cosiddetto Internet delle cose. È compatibile con tutti i device della linea SmartThings pensati per lo spazio domestico e può dunque essere utilizzato per svolgere funzioni diverse dal tracciamento (come accendere le luci).
Il dispositivo debutterà negli Stati Uniti il 14 settembre a un prezzo di 99 dollari. Non sono state divulgate informazioni relative a una possibile release europea. 

Tecnologia: I più letti