Dyson, dagli aspirapolvere all'auto elettrica

Tecnologia
James Dyson, fondatore dell'azienda (Getty Images)
james_dyson_getty_images

La società britannica ha annunciato investimenti per 150 milioni di dollari e la conversione del campo di aviazione di Wiltshire in una struttura per effettuare i test 

L’azienda di elettrodomestici Dyson ha deciso di puntare con decisione sul mercato dell’auto elettrica. James Dyson, inventore dell'aspirapolvere senza sacchetto, ha delineato il piano strategico per costruire nuove strutture dove effettuare i test e investire altri 116 milioni di sterline (circa 150 milioni di dollari) per lo sviluppo di un'automobile elettrica da lanciare entro il 2020. La struttura per effettuare le prove con le nuove vetture sarà un ex aeroporto della Seconda Guerra Mondiale nel Wiltshire, Inghilterra occidentale, e raddoppierà la capacità di collaudo dei veicoli elettrici.

Oltre 16 chilometri di piste

L'azienda disporrà di un team di 400 ingegneri che lavorerà al progetto automobilistico e sta pianificando di costruire, affianco al campo di aviazione, un complesso di edifici in grado di ospitare oltre 2 mila persone. L’ex aeroporto, aperto per la prima volta nel 1937, era originariamente adibito all’addestramento della Royal Air Force, l'aeronautica militare del Regno Unito, ed è stato, durante la Seconda guerra mondiale, un importante punto di riferimento per le scuole di volo e come base militare. Le auto potranno essere provate su oltre 16 chilometri di piste.

Dyson ha definito l’auto ‘radicale’

La società di ingegneria britannica sta sviluppando un’automobile che dovrebbe essere pronta per i test su strada nel 2020, con l’arrivo sul mercato un anno dopo. La pista dell’ex aeroporto e le altre strutture fanno parte di un piano per iniziare a vendere un'automobile elettrica definita da Dyson "radicale". La società non ha ancora rivelato dettagli specifici sulla sua vettura e nessun prototipo è stato costruito. Tuttavia, secondo le indiscrezioni riportate da Bbc News, i nuovi mezzi potrebbero fare concorrenza più alla Tesla di Elon Musk che alle automobili di Toyota o Volkswagen: dovrebbero infatti essere destinate alla fascia alta del mercato e potrebbero avere alcune caratteristiche delle auto a guida autonoma.

In cantiere anche progetti sull’Intelligenza artificiale

Dyson scommette sulla propria esperienza ingegneristica, maturata negli anni con la produzione di aspirapolvere e altri prodotti innovativi come i ventilatori senza lama, per inserirsi nel settore automobilistico globale. "Ora siamo fermamente concentrati sulla prossima fase del nostro progetto sull’auto, stiamo puntando molto su ricerca e sviluppo", ha affermato Dyson alla Bbc. Accanto agli aspirapolvere, agli asciugamani e allo sviluppo delle auto, l'azienda sta lavorando su tecnologie per batterie, motori elettrici ad alta velocità, apprendimento automatico e Intelligenza artificiale. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.