Il creatore di Twitter dice stop alle fake news

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)
Getty_Twitter

Dopo aver sospeso l’account di Alex Jones per una settimana, Jack Dorsey ha annunciato che presto verranno introdotte nuove funzionalità nel social media che consentiranno agli utenti di riconoscere ed evitare le notizie false 

Nelle ultime settimane, il giornalista statunitense Alex Jones è stato bannato da molti social media a causa dei suoi post legati a varie teorie complottiste. Twitter era rimasta l’unica piattaforma disposta a tollerare le sue dichiarazioni borderline, ma poche ore fa anche l’applicazione di microblogging ha chiuso l’account del cronista. La sospensione durerà per una settimana ed è stata causata da un link a un video che incitava alla violenza, un contenuto esplicitamente vietato dalle linee guida del social.
Non si tratta del primo caso di questo genere. Su Twitter gli insulti, l’incitamento all’odio e la diffusione di notizie false sono frequenti.

L’opinione di Jack Dorsey

Jack Dorsey, il creatore della piattaforma, non è felice di questo andazzo e intende prodigarsi affinché il social media possa tornare a essere un luogo in cui poter discutere civilmente, senza dover temere attacchi di alcun tipo. Dorsey era stato recentemente criticato per non aver preso una posizione netta nei confronti di Alex Jones. Il CEO si era difeso sostenendo che il giornalista non aveva ancora violato alcuna regola della piattaforma, suscitando il malumore di chi guardava con preoccupazione ai post complottisti condivisi dall’account. Ora la situazione è cambiata e, stando alle parole di Jack Dorsey, anche per Twitter è arrivato il momento di subire dei mutamenti.

Cambiamenti in arrivo

Il 15 agosto, il creatore di Twitter ha dichiarato in un’intervista, rilasciata al Washington Post, che presto verranno introdotte delle funzioni sperimentali nella timeline del social media utili a fornire punti di vista alternativi sulle questioni più discusse e a combattere la disinformazione. Saranno anche implementati dei bot in grado di etichettare una notizia come vera o falsa.
L’interfaccia verrà rivista e alcuni elementi fondamentali della piattaforma, come il tasto like e il modo in cui vengono visualizzati i follower, subiranno delle modifiche.
La lotta di Twitter alla disinformazione era già iniziata alcuni mesi fa. Tra maggio e giugno, infatti, 70 milioni di account sospettati di diffondere fake news erano stati sospesi. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.