Apple: iOS 12, Memoji e Screen Time, tutte le novità della WWDC 2018

Craig Federighi durante la Wwdc 2018 (Getty Images)
5' di lettura

Dal nuovo sistema operativo alle faccine che somigliano all'utente, da Siri Shortcuts all'app contro la dipendenza da smartphone, dalla realtà aumentata alla tv. Ecco gli aggiornamenti annunciati da Cupertino alla Worldwide Developers Conference a San Jose

Su il sipario. Dopo le anticipazioni delle scorse settimane, Apple ha svelato molte novità durante la Worldwide Developers Conference 2018 di San Jose, in California. Dal nuovo sistema operativo iOS 12 fino all'app Screen Time pensata per ridurre la dipendenza da smartphone, le innovazioni disponibili per gli utenti dal prossimo autunno saranno davvero tante.

I numeri dell'App Store

La conferenza annuale è stata introdotta da Tim Cook, che ha aperto i lavori lasciando ai responsabili delle singole divisioni l'onore e l'onere di presentare i propri prodotti. "Abbiamo cambiato il nostro modo di vivere. L'App Store è chiaramente il posto migliore dove essere ricompensati per il vostro duro lavoro e la vostra creatività", ha esordito Cook, spiegando che App Store ha fatto guadagnare cento miliardi di dollari agli sviluppatori e che ha una media di 500 milioni di visitatori alla settimana.

Il sistema operativo i0S 12

Il 2018 è sicuramente l'anno del software, come testimonia l'introduzione del nuovo sistema operativo iOS 12, che sarà disponibile in autunno come aggiornamento gratuito per tutti gli iPhone dal modello 5S in poi e sulla maggior parte degli iPad. Il nuovo software velocizzerà e ottimizzerà le prestazioni dei dispositivi Apple e introdurrà tool interessanti. Qualche esempio? Su FaceTime, l'app per la comunicazione faccia a faccia tra utenti, saranno disponibili le conversazioni di gruppo. I partecipanti si potranno aggiungere in qualsiasi momento, arrivare più tardi se la conversazione è ancora in corso, e scegliere se parlare in video o con solo l'audio via iPhone, iPad o Mac. Miglioramenti anche dal punto di vista della privacy (tema sul quale è intervenuto Tim Cook sostenendo che la Mela non abbia mai chiesto dati privati a Facebook): in Safari, il sistema antitracking intelligente migliorato impedirà che i pulsanti "Like" o "Condividi" tengano traccia delle attività degli utenti senza il loro permesso. Safari fornirà informazioni di sistema semplificate durante la navigazione degli utenti per evitare che le loro attività vengano tracciate in base alla configurazione del sistema. Per quanto riguarda la funzionalità, è previsto il raggruppamento delle notifiche: con Grouped notification queste saranno raggruppate per per tipologia, così da non avere la lunga lista sulla schermata di sblocco.

Memoji e realtà aumentata

Tra le novità più attese di iOS 12 c'è anche l'introduzione delle Memoji, faccine personalizzabili a immagine e somiglianza di ogni singolo utente Apple. Si aggiungono alle Animoji, le faccine che riproducono le espressioni degli utenti. Saranno disponibili anche nuovi personaggi: fantasma, koala, tigre e tirannosauro. L'aggiornamento punta molto sulla realtà aumentata. Ecco allora la nuova app Measure, che sfrutta questo tipo di tecnologia per fare da metro digitale: sarà possibile misurare qualsiasi cosa tramite la fotocamera del proprio smartphone. Sempre più importanza sarà data alla piattaforma ARKit 2, che sarà molto più aperta e dinamica.

Siri Shortcuts

Miglioramenti in vista anche per Siri, con l'introduzione degli shortcuts, letteralmente “scorciatoie”. Con iOS12, l'assistente digitale sarà in grado di suggerire un'azione al momento giusto praticamente su tutte le app. Gli utenti potranno personalizzare le Shortcuts impostando un semplice comando vocale per dare il via all'attività o scaricare la nuova app Shortcuts per creare una serie di azioni da diverse app, da svolgere con un semplice tap o un comando vocale personalizzato. Le traduzioni di Siri saranno disponibili in oltre 40 coppie di lingue, con più conoscenze su sport, celebrità e alimentazione.

Screen Time

Una delle novità più importanti annunciate durante la WWDC 2018 è Screen Time, una piattaforma studiata per aiutare gli utenti a controllare quanto tempo trascorrono sui loro dispositivi iOS, con la possibilità di avere un report settimanale. Si configura come un importante strumento per combattere la dipendenza da smartphone. Ogni utente potrà infatti conoscere il tempo speso sulle singole app o su categorie di app (social network, intrattenimento, produttività), quante volte ha preso in mano il telefono e lo ha attivato. L'utente potrà impostare singoli limiti di tempo per ogni applicazione. Screen Time è pensato per essere molto utile ai genitori che vogliono controllare l'attività dei loro figli, impostando propri limiti di utilizzo sulle singole app.

Mac e tv

Saranno rinnovati anche i sistemi operativi degli altri dispositivi Apple. Il nuovo MacOS, il sistema operativo per pc e laptop di Cupertino, si chiamerà Mojave. Come sottolineato dal vicepresidente Craig Federighi, la Mela abbandona i consueti paesaggi dei precedenti sistemi operativi (la montagna) per addentrarsi nel deserto. Sul desktop sarà disponibile "stacks", una modalità che sposta documenti e cartelle che popolano la scrivania verso destra, facendo un po' di ordine. Ci sarà anche una procedura più immediata per gli screenshot, che potranno catturare non solo immagini ma anche brevi clip. Per quanto riguarda la televisione arriva invece TvOS 12, che renderà Apple TV 4K l'unico streaming player certificato sia Dolby Vision sia Dolby Atmos. Non solo. Apple TV sarà ora in grado di identificare la rete dell'utente e di eseguire in automatico il login per tutte le app supportate incluse nel suo abbonamento, senza bisogno di digitare nulla.

Leggi tutto
Prossimo articolo