Apple, dal iOS 12 a Siri: le novità più attese della Wwdc 2018

LA Wwdc è la conferenza di Apple dedicata agli sviluppatori (Getty Images)
4' di lettura

La conferenza dedicata agli sviluppatori della Mela si terrà dal 4 all'8 giugno. Saranno svelati gli aggiornamenti del sistema operativo mobile, ma potrebbero esserci sorprese anche nell'hardware

Il classico calendario di Apple prevede due grandi appuntamenti: la presentazione degli iPhone, in autunno, e la Worldwide Developers Conference. La conferenza dedicata agli sviluppatori si terrà dal 4 all'8 giungo e come al solito dovrebbe svelare un bel po' di novità, a partire dai sistemi operativi per arrivare ad alcuni dispositivi. Ecco quali sono.

IOS 12: gli aggiornamenti

Come sempre, il nuovo sistema operativo mobile della Mela è la star della Wwdc. Le indiscrezioni dei mesi scorsi suggeriscono l'arrivo di alcuni aggiornamenti, ma non di rivoluzioni. Questo non significa che non ci saranno novità. Tanto per cominciare, iOS 12 è il primo sistema operativo successivo al lancio dell'iPhone X. Se anche Android, con la nuova versione P, ha ritoccato alcuni suoi elementi per adattarsi al design "a tutto schermo" con il notch, è molto probabile che lo farà anche iOS. Sono attese nuove funzionalità legate alla realtà virtuale e all'intelligenza artificiale (ormai due costanti) e potrebbe arrivare anche un sistema per la gestione dei dati e dell'energia, come già fatto (anche in questo caso) da Android P con la nuova Dashboard.

L'iPhone sostituisce il mazzo di chiavi

Nei giorni scorsi, The Information ha rilanciato un'indiscrezione che dovrebbe (gradualmente) aprire a nuove funzioni: iOS 12 dovrebbe ampliare lo sviluppo di app che puntano sui chip Nfc. La tecnologia di prossimità, oggi utilizzata nei pagamenti digitali come Apple Pay, dovrebbe essere utilizzata anche per altre funzioni legate al dialogo tra smartphone e altri oggetti (oltre al Pos). Ad esempio etichette intelligenti che "raccontino" ai clienti il prodotto, o serrature che si aprono avvicinando l'iPhone alla porta di casa, agli armadietti o alla portiera dell'auto.

Le novità di macOS 10.14

Il sistema operativo mobile non sarà l'unico a essere aggiornato. MacOS dovrebbe perfezionarsi migliorando sicurezza e prestazioni. Si parla anche di una maggiore integrazione con iOS, in modo che le app pensate per uno siano utilizzabili in modo semplice e immediato sull'altro. In sostanza è prevista un'ulteriore integrazione dell'ecosistema Apple. Non è chiaro però se questo passo sia pronto già per la Wwdc 2018 o se sarà rimandato al 2019.

WatchOS 5, arriva Spotify?

WatchOS, sistema operativo per Apple Watch, dovrebbe essere pensato per massimizzare le opportunità offerte dalla terza generazione di orologi. Si attendono nuove funzioni e maggiore possibilità di personalizzazione. Atteso anche l'arrivo dell'app di Spotify per dispositivi indossabili. Mossa non scontata per due motivi: perché l'applicazione dovrebbe inaugurare un nuovo kit per gli sviluppatori (battezzato StreamKit) specifico per la musica in streaming. E perché, di fatto, Cupertino apre ad applicazioni (Spotify in primis) fino a ora viste solo come avversarie di Apple Music.

Siri

Siri (e in generale l'intelligenza artificiale) sono un elemento competitivo sempre più importante. L'assistente digitale di Apple deve scontrarsi con Alexa, Google Assistant, Cortana e Bixby. Ecco perché la Mela potrebbe presentare alcune novità, in una logica commerciale di rilancio continuo in un settore in pieno fermento. Tra le mosse possibili (ma, anche in questo caso, non scontate) c'è una maggiore apertura agli sviluppatori di parti terze.

È il momento dell'iPhone SE?

Nel comparto hardware, il dispositivo più discusso è l'iPhone SE 2, cioè una nuova versione dello smartphone "low-cost", non certo a prezzo stracciato ma comunque inferiore rispetto allo standard medio della Mela. Le voci si susseguono da tempo, ma una conferma ufficiale non c'è mai stata. Le attese potrebbero essere deluse, anche perché prende corpo il lancio di una gamma più ampia di iPhone il prossimo autunno.

Gli altri dispositivi

Molto probabile è l'arrivo di un nuovo MacBook Pro. Inoltre non è esclusa la presentazione di un MacBook Air a un prezzo inferiore rispetto al suo predecessore. In occasione del lancio di iPhone 8 e iPhone X, Apple ha presentato anche la base di ricarica AirPower. Da allora però il prodotto è sparito dai radar. La Wwdc potrebbe essere l'occasione per offrire un aggiornamento, quantomeno sui tempi di lancio.

Leggi tutto
Prossimo articolo