Pixel 3, ecco come potrebbero essere i nuovi smartphone di Alphabet

I Pixel 2 (Getty Images)
3' di lettura

Mountain View dovrebbe presentare i nuovi dispositivi a ottobre. Sarebbe la loro terza generazione. Nella versione extra-large, dovrebbe avere il notch e un design "a tutto schermo"

Se gli smartphone di Alphabet fossero un film, si direbbe che è stato un successo per la critica ma non per il pubblico. L'obiettivo dei prossimi Pixel è vendere. E per farlo si prevedono grandi novità per la loro terza generazione, che sarà presentata in autunno (probabilmente a ottobre).

Arriva il notch

Secondo Bloomberg, Alphabet sarebbe pronto a lanciare due smartphone, un Pixel 3 e un Pixel 3 XL. Le differenze tra i due dispositivi, però, non si fermerebbero alle sole dimensioni. A partire dal design: il Pixel 3 dovrebbe essere esteticamente molto simile al suo predecessore. La versione extra-large, invece, oltre ad avere un display più ampio, dovrebbe abbracciare la tendenza stilistica del momento: schermo "edge-to-edge" (cioè con bordi ridotti al minimo) e notch, la "tacca" che ingloba fotocamere e sensori e interrompe la continuità del display nella parte superiore. Lanciato con l'iPhone X, il notch si è affermato come nuovo standard. Lo hanno già adottato, solo per citare i casi più recenti, LG G7, OnePlus 6, Xiaomi Mi8 e Huawei P20. Una spinta così forte da convincere Alphabet ad adattare il proprio sistema operativo mobile: Android P sposta l'orologio dall'angolo in alto a sinistra a quello in alto a destra. Una minuzia, che però è studiata proprio per distribuire le icone attorno al notch.

I Pixel vogliono crescere

La qualità dei Pixel è sempre stata sottolineata dagli analisti. Ma i dispositivi non sono riusciti a sfondare sul mercato. Secondo IDC, Alphabet ha venduto 3,9 milioni di unità nel 2017. Dato in crescita, che però rappresenta ancora una porzione minima del mercato globale. Per fare un confronto: Apple nello stesso periodo ha fatto registrare vendite vicine ai 216 milioni di smartphone. Non è ambizione dei Pixel diventare il nuovo iPhone. Ma, giunti alla terza generazione, i modelli puntano a ritagliarsi una fetta più consistente. Anche perché Alphabet continua a investire sull'hardware, come dimostra anche l'acquisizione della divisione mobile di divisione mobile di HTC. La volontà di crescere si vedrà anche dal prezzo. Su questo punto, non ci sono indiscrezioni. Il Pixel 2 costava 50 dollari meno dell'iPhone 8 e il Pixel 2 XL 50 in più rispetto all'iPhone Plus. Diverse voci affermano che Apple introdurrà uno smartphone con un costo più contenuto. Come risponderà Alphabet?

Leggi tutto
Prossimo articolo