Facebook si riorganizza e lancia un team per la "blockchain"

Facebook vara la riorganizzazzione più massiccia della sua storia (Ansa)
4' di lettura

La compagnia di Menlo Park annuncia tre nuove divisioni e un gruppo di lavoro dedicato allo studio della tecnologia della moneta virtuale dei Bitcoin. Questo team sarà guidato da David Marcus, già a capo della chat Messenger

Cambio ai vertici del management per Facebook, con il social media che annuncia la maggiore rivoluzione da quando è stata fondata e un nuovo team per esplorare l'uso della "blockchain", la tecnologia che sta alla base dei Bitcoin. Quattro mesi fa, il ceo Mark Zuckerberg aveva dichiarato la volontà "di approfondire e studiare al meglio gli aspetti positivi e quelli negativi delle criptovalute". La squadra dedicata allo studio della "blockchain" sarà guidata da David Marcus, in precedenza alla guida della chat Messenger. Il chief product officer, Chris Cox, è stato promosso alla supervisione di tutte le app del gruppo. Adam Mosseri nominato responsabile di prodotto per Instagram. Le novità sono state anticipate dal sito Recode e poi confermate da un portavoce.

Facebook e la "blockchain"

La "blockchain", un registro distribuito e immodificabile alla base di Bitcoin e di altre criptovalute, è una tecnologia che potrebbe avere diverse applicazioni utili per gli interessi del social network: dall'automazione della piattaforma alla trasmissione di pagamenti istantanei. Secondo Recode per il momento Facebook non lancia una vera e propria divisione ad hoc ma un team, un gruppo di lavoro dedicato allo studio dela tecnologia. Sarà guidato da uno dei manager di punta di Menlo Park: David Marcus, l'uomo che ha guidato Messenger negli ultimi quattro anni portandola a un'app da oltre un miliardo di utenti. Marcus, spesso sul palco degli eventi Facebook, ha salutato il suo vecchio incarico in un post. "È tempo di di una nuova sfida", ha scritto. Il suo successore alla guida della chat sarà Stan Chudnovsky.

Riorganizzazione a Menlo Park

Il gruppo dedicato alla blockchain e lo spostamento di Marcus sono solo due delle mosse di Facebook nella riorganizzazione aziendale più massiccia della propria storia. La società si dà una nuova struttura. Con tre pilastri. Il gruppo che esplorerà la blockchain sarà sotto l'ombrello "New platforms and infra". La divisione sarà guidata dal Cto di Facebook Mike Schroepfer e includerà lo sviluppo di iniziative e tecnologie sulle quali la società punta nel medio-lungo termine: intelligenza artificiale, realtà aumentata e virtuale, infrastrutture e privacy, nuove piattaforme. E blockchain, ovviamente. La seconda divisione, "Central product services", sarà guidata da Javier Olivan, oggi tra i vicepresidenti di Menlo Park: supervisionerà pubblicità, analisi dei dati, crescita delle piattaforme, oltre alle iniziative e i prodotti "sociali" di Facebook. Terzo pilastro sono le applicazioni.

Le applicazioni

La terza divisione si chiama "Family of apps". Sarà guidata dal chief product officer Chris Cox e avrà la responsabilità di Whatsapp, Messenger e Instagram. Chris Daniels, finora vicepresidente di Facebook con delega a Internet.org (l'organizzazione che punta ad ampliare la connettività a livello globale), dovrebbe essere il nuovo ceo di WhatsApp dopo l'addio del fondatore Jan Koum. Adam Mosseri, responsabile del NewsFeed di Facebook (cioè dell'algoritmo che gestisce le bacheche) dovrebbe diventare vicepresidente di Instagram con delega allo sviluppo del prodotto. In un domino che porterebbe il suo predecessore, Kevin Weil, all'interno del gruppo dedicato alla blockchain (altra conferma del peso del nuovo team). Lo spostamento di Mosseri suggerisce anche un'altra cosa: il NewsFeed di Facebook è un punto di forza della piattaforma. Al contrario, quello di Instagram non ha incontrato il favore degli utenti, spiazzati perché abituati a un più lineare ordine cronologico. È possibile che il nuovo ruolo di Mosseri anticipi alcuni ritocchi.

Leggi tutto
Prossimo articolo