Assistenti digitali, Apple rinvia il lancio sul mercato di HomePod

Lo Steve Jobs Theatre di Cupertino: l'azienda ha fatto sapere che HomePod non sarà disponibile sul mercato prima di gennaio (Foto: Archivio GettyImages)
3' di lettura

Il nuovo prodotto di Cupertino comincerà a essere venduto all'inizio del 2018 in Usa, Regno Unito e Australia. Nessun dettaglio sui motivi dello slittamento

L'assistente digitale intelligente di Apple, HomePod, non sarà in vendita prima del prossimo anno. Nonostante l'uscita del dispositivo fosse inizialmente programmata per dicembre, il colosso di Cupertino ha fatto sapere che i primi esemplari arriveranno in commercio soltanto a partire da gennaio 2018.

"HomePod non è ancora pronto"

"Non vediamo l'ora che le persone provino il nostro HomePod, l'innovativo speaker senza fili di Apple, ma abbiamo bisogno ancora di un po' di tempo, prima che sia pronto per i nostri clienti", ha detto il portavoce dell'azienda Trudy Muller, senza specificare i motivi del ritardo. Il dispositivo sarà immesso sul mercato a gennaio in Gran Bretagna, Stati Uniti e Australia: un rinvio che costa caro a Cupertino, perché taglia fuori il nuovo prodotto dallo shopping natalizio. Quello degli assistenti digitali per la casa, come analizza Bloomberg, è un mercato del tutto nuovo per Apple e il ritardo del nuovo prodotto non dovrebbe incidere troppo sui ricavi previsti. Il rischio però, vista l'agguerrita concorrenza nel settore, è che al momento del lancio HomePod sia già stato "bruciato" dai prodotti di Google e Amazon. Non è la prima volta che Apple rinvia la vendita di un nuovo prodotto: l'anno scorso il debutto delle cuffie wireless di Apple venne slittato da ottobre a dicembre.

Le funzioni di HomePod

HomePod è la risposta di Apple ai maggiordomi digitali "Echo" di Amazon e "Google Home" di Google. Partita in netto ritardo rispetto alla concorrenza nel settore della domotica, Apple sta cercando di colmare il gap con una piattaforma per l'IoT, HomeKit, e con un assistente digitale dal design accattivante. HomePod sarà in grado di riprodurre musica, connettere i dispositivi intelligenti della casa, chiamare i contatti della propria rubrica, programmare timer e ricevere comandi vocali. Per farlo si appoggerà ai servizi della galassia Apple, come l'assistente vocale Siri e le piattaforme Apple Tv e AppleMusic. La qualità dell'audio potrebbe essere il punto di forza di HomePod, visto che i manager in sede di presentazione hanno illustrato il prodotto come "una cassa musicale intelligente". Più difficile sarà invece sfruttare il multilinguismo di Siri: se l'iPhone è un prodotto con un mercato globale, i dispositivi di domotica restano per ora diffusi quasi solamente nei Paesi anglofoni. Complicato sarà anche competere sul prezzo: HomePod verrà venduto a 349 dollari, mentre i suoi rivali costano quasi la metà.

 

Leggi tutto
Prossimo articolo