Sierra Leone, combine in due partite di calcio: 187 goal in 180 minuti

Sport
©Getty

Gli spareggi per l’accesso alla prima divisione del campionato nazionale sono finiti 91 a 1 e 95 a 0. Immediato l’annullamento dei risultati da parte della Federazione: "Una vergogna"

ascolta articolo

Quasi 200 goal in appena 180 minuti. È il risultato surreale di due partite di calcio disputate domenica scorsa in Sierra Leone. Le sfide, valide per l’accesso alla prima divisione del campionato nazionale locale, hanno visto affrontarsi Gulf FC e Koquima Lebanon da una parte e Kahunla Rangers e Lumbebu United dall’altra: la prima è finita 91-1, la seconda è stata fermata sul 95-0. Entrambe le sfide sono state annullate per manipolazione, nonostante le persone coinvolte abbiano detto di non sapere nulla.

Una svolta che era nell’aria

approfondimento

Coppa Africa, Senegal campione per la prima volta: Egitto ko ai rigori

All’intervallo delle partite, che sono state giocate in contemporanea, il Gulf vinceva già 7-1 mentre i Kahunla Rangers si imponevano sugli avversari per soli due gol di scarto. Alla ripresa, però, entrambe le gare hanno preso una strana piega: i Rangers hanno iniziato a segnare liberamente arrivando a un parziale di 30 goal a zero e hanno così indotto i colleghi del Gulf, tenuti costantemente al corrente del loro risultato, a sfruttare la complicità degli avversari per fare altrettanto. Un esito in realtà nell’aria già dai primi minuti di gioco, tanto che durante la pausa uno dei due arbitri si era rifiutato di proseguire ed era stato sostituito da un assistente. 

Spareggio all’ultimo goal

approfondimento

Coppa d'Africa, ressa allo stadio in Camerun: "Sei morti"

I Kahunla Rangers e il Gulf FC si erano presentati all’ultima giornata della divisione orientale del campionato Super 10 da seconde classificate a pari merito. Il secondo posto, deciso dalla miglior differenza reti in caso di definitivo pari merito, avrebbe permesso alla migliore tra le due di giocare gli spareggi per la promozione in Premier League. Da qui il tentativo, andato a segno, di alterare il risultato dei rispettivi match. La divisione africana di BBC ha raccolto alcuni commenti tra le persone interessate. Il presidente della federazione della Sierra Leone, che ha annullato i risultati e aperto un’inchiesta, ha detto che "una situazione così imbarazzante non rimarrà impunita" e che i responsabili "verranno consegnati alla commissione anticorruzione del Paese".

Scuse e negazione

Il general manager dei Kahunla Rangers si è scusato con "i tifosi di tutto il paese", mentre quello degli avversari sconfitti 95-0 ha detto di non essere stato al corrente di alcuna manipolazione, nonostante abbia sostituito a bordo campo l’allenatore, assente per motivi sconosciuti. 

Sport: I più letti