Giro d'Italia 2022: Cavendish vince la terza tappa, la Kaposvár-Balatonfüred

Sport
©Ansa

Il ciclista britannico ed ex campione del mondo del team Quick Step-AlphaVinyl conquista la vittoria dopo 9 anni dall'ultimo trionfo. La terza tappa del 105esimo Giro è stata l’ultima in Ungheria, prima del giorno di riposo e del trasferimento in Sicilia. L'olandese Mathieu Van der Poel ha conservato la maglia rosa di leader della classifica

ascolta articolo

Il britannico Mark Cavendish ha vinto in volata la terza tappa del Giro d’Italia, da Kaposvár a Balatonfüred, lunga 201 km. Quella di oggi per l'ex campione del mondo, che tornava al Giro dopo nove anni (ultima volta nel 2013) è stata la vittoria numero 160 della carriera. Dietro al 36enne britannico del team Quick Step-AlphaVinyl si sono piazzati il francese Arnaud Demare e il colombiano Fernando Gaviria. L'olandese Mathieu Van der Poel ha conservato la maglia rosa di leader della classifica. Il grande deluso di giornata è Giacomo Nizzolo, soltanto undicesimo, piazzamento che complica le sue aspirazioni di conquista della maglia ciclamino della classifica a punti. È stata l’ultima tappa in Ungheria prima del giorno di riposo e del trasferimento di domani in Sicilia, dove martedì il Giro ripartirà con la quarta tappa con arrivo sull'Etna.

La vittoria di Cavendish

Cavendish ha vinto la terza tappa con il tempo di 4h56’39’’. Secondo posto a Arnaud Demare (Groupama-FDJ), terzo Fernando Gaviria Rendon (Uae Team Emirates). Questa terza frazione è stata caratterizzata dalla lunghissima fuga, cominciata quando mancavano ben 195 chilometri all'arrivo, di Mattia Bais e Filippo Tagliani della Drone Hopper-Androni Giocattoli, e di Samuele Rivi dell'Eolo-Kometa. A 38 km dalla fine ha perso contatto Tagliani, mentre gli altri due sono stati ripresi dal gruppo a -27 km. Sul gran premio della montagna a 12 chilometri dal traguardo ci ha provato l'olandese Pascal Eenkhoorn, ma la sua fuga è durata 7.000 metri. Poi c'è stato solo un pedalare collettivo in attesa della volata finale che ha premiato Cavendish.

Il percorso della terza tappa del Giro

approfondimento

Giro d'Italia 2022, tutte le squadre e i ciclisti partecipanti. FOTO

La Kaposvár – Balatonfüre è anche detta tappa del Lago Balaton, il mare d’Ungheria. Nella prima parte, caratterizzata da lievi ondulazioni, ci si avvicina al lago. Poi si raggiunge Nagykanizsa, dove si effettua il giro di boa per tornare al Balaton. Prima di arrivare sulla costa ci sono dei brevi saliscendi. Gli ultimi 50 km corrono lungo la costa, con solo l’asperità dell’Abbazia di Tihany: dopo una breve discesa con pochi metri di dislivello, si arriva all’ultimo chilometro. In particolare, gli ultimi 500 metri sono rettilinei con alcuni lievi cambi di direzione. Fino all’arrivo sull’asfalto.

Le tappe precedenti

leggi anche

Giro d'Italia 2022: Simon Yates vince la seconda tappa

Nella prima tappa del 6 maggio, da Budapest a Visegrad, ha vinto Mathieu Van Der Poel, diventando la prima maglia rosa del Giro 2022. L'olandese ha battuto in volata Biniam Girmay e Pello Bilbao. Caduta all'arrivo di Ewan. Miglior italiano Diego Ulissi, ottavo. Vincenzo Nibali si è piazzato in 21esima posizione. La seconda tappa, la cronometro Budapest-Budapest del 7 maggio, è stata vinta da Simon Yates (BikeExchange – Jayco). Dopo il britannico è arrivato Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix), che ha mantenuto la maglia rosa conquistata nella prima tappa. Terzo posto per Tom Dumoulin (Jumbo-Visma) e quarto per l'italiano Matteo Sobrero. Bene Vincenzo Nibali, che ha chiuso al 12esimo posto.

Il Giro d'Italia 2022

leggi anche

Giro d'Italia 2022, l'olandese Van Der Poel è la prima maglia rosa

Il Giro d'Italia è partito il 6 maggio in Ungheria e si concluderà il 29 maggio con la cronometro di Verona. Si percorreranno 21 tappe e 3.446 chilometri, con oltre 50mila metri di dislivello e 164 km di media giornaliera. Previsti 5 arrivi in salita. Sono 22 le squadre in gara, ognuna composta da 8 corridori: in totale i ciclisti sono 176, tra cui 45 italiani.

Sport: I più letti