Mancini dopo il pareggio tra Italia e Svizzera: “Al Mondiale ci andremo, sono sicuro”

Sport
©Ansa

L’1-1 non consente agli Azzurri di staccare il pass per il Mondiale: ora bisogna vincere largamente in casa dell'Irlanda del Nord. Il ct: “Se giochiamo una bella partita e facciamo i gol che non abbiamo fatto stasera...”. Poi difende Jorginho, che ha sbagliato un rigore al ’90: “Chi tira può sbagliare”. Bonucci: “Faremo la partita che avremmo fatto anche vincendo stasera. È la nostra mentalità, giocare per vincere e andare al Mondiale”. Intanto danno forfait Batoni, Calabria e Biraghi. Convocato Zappacosta

L’1-1 di venerdì sera tra Italia e Svizzera non consente agli Azzurri di staccare il pass per il Mondiale: in classifica rimane tutto invariato e ora la squadra di Mancini deve vincere largamente in casa dell'Irlanda del Nord per scacciare gli spettri del 2017 (quando non si qualificò alla fase finale in Russia). Ma a fine partita, il ct della nostra nazionale non fa drammi: “Al Mondiale ci andremo”, dice (LE FOTO DEL MATCH). Intanto però per il match decisivo l'Italia dovrà fare a meno anche di Bastoni, Calabria e Biraghi, tutti con problemi fisici. Mancini ha convocato Davide Zappacosta dell'Atalanta.

Mancini: “Noi al Mondiale andremo, di questo sono sicuro”

vedi anche

Italia-Svizzera 1-1, dal botta e risposta all'errore di Jorginho. FOTO

Mancini ha parlato anche del rigore sbagliato al 90' da Jorginho e che avrebbe regalato la qualificazione matematica a Qatar 2022. “Lui è uno dei rigoristi, se se la sentiva è giusto che abbia tirato. È dispiaciuto, lo siamo tutti, ma purtroppo questo è il calcio e chi tira può sbagliare. Era anche un rigore pesante e al novantesimo, ci vuole personalità e lui ce l'ha ", ha detto, assolvendo il centrocampista del Chelsea ma ricordando che contro la Svizzera "ha sbagliato sia all'andata che al ritorno". Sul match di venerdì, il ct ha spiegato: "Il primo tempo è stato un po' sofferto e abbiamo fatto fatica. Nel secondo abbiamo fatto bene, è mancato il gol del 2-1. Li abbiamo tenuti lì. Ora dobbiamo andare in Irlanda del Nord e vincere e sperare che la Bulgaria faccia una partita speciale contro la Svizzera. Noi comunque al Mondiale andremo, di questo sono sicuro”. "Partiamo con un vantaggio di due gol, che non è poco. Se giochiamo una bella partita e facciamo i gol che non abbiamo fatto stasera...", ha concluso Mancini.

Bonucci: “Giocare per vincere e andare al Mondiale”

vedi anche

Italia-Svizzera, Jorginho sbaglia un rigore al 90': finisce 1-1

"Con l'Irlanda del Nord faremo la partita che avremmo fatto anche vincendo stasera. È la nostra mentalità, giocare per vincere e andare al Mondiale. Ora guardiamo avanti e recuperiamo energie per Belfast ", ha detto Leonardo Bonucci dopo l'1-1 con la Svizzera. Il difensore azzurro si aspetta lo stesso impegno da Irlanda del Nord e Bulgaria? "Ovvio che sì – ha risposto –. Ci sarà da parte di tutte le nazionali massimo impegno, noi da parte nostra dobbiamo semplicemente andare lì e fare il nostro gioco. Senza fretta, con la giusta determinazione, quella di stasera: abbiamo preso due tiri in porta e su uno siamo stati poco cattivi. Ma fa parte del gioco". Il capitano ha anche consolato Jorginho: “Lui è il nostro rigorista e continuerà a esserlo, capita di sbagliare ma noi dobbiamo andare avanti. Da squadra, da gruppo, da famiglia possiamo prenderci il Mondiale". Dopo il momentaneo vantaggio della Svizzera, a firmare il gol del pareggio è stato Giovanni Di Lorenzo: "Una gioia del gol dimezzata per questo pareggio, ma già da lunedì dovremo pensare a Belfast e andare lì per vincere", ha detto l'esterno del Napoli.

Sport: I più letti