Sofia Goggia, caduta a Garmisch: frattura della tibia, stagione finita e addio Mondiale

Sport
©LaPresse

La sciatrice azzurra, a una settimana della rassegna di Cortina, si è infortunata sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del supergigante femminile annullato per nebbia. Ha riportato la frattura composta del piatto tibiale. Non c'è bisogno di intervento chirurgico ma dovrà fermarsi per circa 45 giorni. Niente Mondiali e stagione finita

Niente Mondiali e stagione finita per Sofia Goggia. La sciatrice azzurra è caduta a Garmisch e ha riportato la frattura composta del piatto tibiale. Non c'è bisogno di intervento chirurgico ma solo di riposo e fisioterapia per un periodo di circa 45 giorni. 

La dinamica

Sofia Goggia, nella giornata di domenica, è caduta su una pista di Garmisch dopo il rinvio definitivo per nebbia del SuperG di Coppa del Mondo. L’atleta azzurra, a una settimana dai Mondiali di Cortina, è stata riportata a Milano per gli accertamenti medici. È stata sottoposta presso la clinica La Madonnina ad una risonanza magnetica e ad una tomografia assiale computerizzata, che hanno rivelato la brutta notizia. Nei prossimi giorni verranno valutati gli esatti tempi di recupero, Goggia non prenderà parte ai Mondiali di Cortina d'Ampezzo che partiranno lunedì 8 febbraio e comincerà il percorso riabilitativo in vista della ripresa dell'attività agonistica. 

Cosa è successo

leggi anche

Chi è Sofia Goggia, la campionessa dello sci femminile italiano

Secondo quanto precisato dalla federazione, "Goggia è caduta sulla pista di rientro che portava a valle le concorrenti del supergigante femminile che è stato annullato sulla pista tedesca di Garmisch a causa della nebbia". La 28enne lombarda si è infortunata non distante dall'arrivo della pista dov'erano parcheggiati i pulmini delle squadre. Alla caduta ha assistito l'allenatore italiano Livio Magoni, tecnico della slovacca Petra Vlhova.

Una carriera con tanti infortuni

La campionessa azzurra nel corso della carriera è stata ripetutamente perseguitata dagli infortuni, a cominciare dal 2010, quando si ruppe in tempi diversi i legamenti crociati di entrambe le ginocchia. Rientrata all'attività agonistica, nel febbraio del 2012 si procurò uno stiramento ai legamenti collaterali di entrambe le ginocchia e una frattura del piatto tibiale della gamba destra. Nel 2014 toccò al legamento crociato del ginocchio destro. Nell'ottobre del 2018 si fratturò il malleolo peroneale della gamba destra nel corso di un allenamento a Hintertux, nel febbraio 2020 una frattura scomposta al radio del braccio sinistro, sempre sulla pista di Garmisch, pose fine anzitempo alla sua stagione di competizione.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.