Taglio stipendi al Barcellona, sull'Equipe Messi diventa il Che

Sport

Leo Messi raffigurato come il rivoluzionario Che Guevara sulla copertina del quotidiano francese. Lo scontro tra calciatori e dirigenti del Barcellona, in atto da mesi, si riaccende per il taglio del 70% degli stipendi ai giocatori

Il nuovo scontro tra i giocatori del Barcellona e i dirigenti catalani porta Leo Messi, bandiera blaugrana, a diventare Che Guevara sulla copertina dell’Equipe, il prestigioso quotidiano sportivo francese. Motivo della polemica – l’ennesima di questa stagione tra club e calciatori – l’annuncio del taglio degli stipendi del 70% per la rosa della squadra: secondo Messi e compagni, la società avrebbe messo in cattiva luce i calciatori, quasi ‘accusandoli’, tra le righe, durante la trattativa, di non voler decurtarsi i lauti ingaggi come molte squadre stanno facendo visto il blocco dell’attività calcistica a livello europeo. Messi ha tenuto a sottolineare come “la volontà dei calciatori fosse da sempre quella di tagliarsi gli ingaggi, ma a favore del pagamento degli stipendi dei dipendenti”.

L'ennesimo scontro giocatori-dirigenti

Messi ha quindi attaccato duramente la dirigenza del club catalano, come spiegato su L'Equipe: "Approvato lunedì a causa della pandemia di coronavirus, il calo dei salari è stato il motivo di un nuovo duro confronto tra la dirigenza del Barça e i giocatori, guidati da Messi. Loro sostengono di aver accettato immediatamente questa misura e criticano il modo di comunicare del club". Da qui la scelta del quotidiano francese di raffigurare il campione argentino nei panni del rivoluzionario Che Ghuevara, copertina provocatoria che sta facendo discutere e sta già facendo anche il giro del web.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.