L'Uefa sospende gli ottavi di Champions ed Europa League

Sport

La Uefa ha rinviato tutte le partite di calcio previste per la prossima settimana. Il provvedimento arriva - ha spiegato la federazione - alla luce degli sviluppi dovuti alla diffusione del Covid-19. Stop a Champions, Europa League, Youth League

Dopo il rinvio delle partite di Real Madrid e Juventus, la Uefa ha ufficializzato lo stop a tutte le partite di Champions ed Europa League valide per gli ottavi di finale, previste la prossima settimana. La decisione, sottolinea la Bbc, è stata presa dopo una riunione in conference call con i rappresentanti delle 55 federazioni e delle leghe nazionali. La riunione è stata aggiornata a martedì prossimo per valutare ulteriori provvedimenti.

Recuperi in data da stabilire

Tra le partite rinviate, i rimanenti match di ritorno degli ottavi di Champions League del 17 e 18 marzo, tutte le partite di ritorno degli ottavi di Europa League del 19 marzo e tutte le partite dei quarti di Youth League del 17 e 18 marzo 2020. Ulteriori decisioni sulle date di recupero verranno comunicate successivamente. A causa dei rinvii, è sospeso ovviamente anche il sorteggio dei quarti di  Champions ed Europa League del 20 marzo.

Le critiche dei fan: "Cosa aspettano?"

Nelle ultime ore, il mancato stop alle competizioni Uefa per l'emergenza coronavirus (mentre gli altri sport, come basket, Formula 1, tennis e molti altri si fermavano) aveva scatenato le dure critiche via social dei tifosi contro l'organismo che gestisce il calcio europeo. Ancora ieri sera, alcuni match dell’andata degli ottavi di Europa League si sono disputati regolarmente, e di questi alcuni a porte aperte, come Ranger Glasgow-Bayer Leverkusen. "Per la Uefa deve prima scapparci il morto?", "Ormai la Uefa sembra l'orchestra del Titanic mentre la nave affonda" è il tenore dei tweet delle ultime ore contro gli organizzatori di Champions ed Europa League. Sul web è una vera e propria bufera. Gli appassionati del pallone condannano la scelta della Uefa di temporeggiare sul destino delle massime competizioni calcistiche continentali, mentre mezzo mondo è in apprensione per il rischio contagio e i campionati nazionali iniziano a fermarsi o imporre le porte chiuse.

La Francia ferma Ligue 1 e 2

Da ultimo, la Francia stamattina ha annunciato la sospensione immediata dei campionati di prima e seconda divisione, dopo che nei giorni scorsi era stato deciso di giocare a porte chiuse fino al 15 aprile. Tra gli altri sport, l'India ha annunciato oggi di aver rinviato a causa, almeno fino al 15 aprile, il suo campionato di cricket, una competizione popolarissima ed economicamente redditizia, seguita da centinaia di milioni di persone nel Paese.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.