Kobe Bryant: la storia della figlia Gigi, morta con lui nell'incidente in elicottero

Sport

Gianna era la secondogenita delle quattro figlie avute con la moglie Vanessa. Era già una piccola stella del basket femminile e sognava un futuro nella Wnba. Negli ultimi anni Bryant aveva cominciato ad allenarla e a portarla a bordo campo a vedere diverse partite Nba

Tra le 9 vittime dell’incidente di elicottero in cui ha perso la vita la leggenda dell’Nba Kobe Bryant (L'AUDIO CON LA TORRE DI CONTROLLOTUTTI GLI AGGIORNAMENTI - COSA SAPPIAMO FINORAFOTOSTORIA - CORDOGLIO SOCIAL) c’è anche la figlia 13enne Gianna Maria Onore, soprannominata Gigi (FOTOSTORIA). Era già una piccola stella del basket e sognava un futuro nella Wnba, la lega femminile statunitense. Bryant portava spesso sua figlia a vedere partite della Nba: di recente erano diventati virali i video in cui da bordocampo impartiva lezioni e dava spiegazioni a Gigi sugli schemi e le giocate sul parquet, e quelli in cui la allenava, pubblicati sui social.

Gli allenamenti con papà Kobe e i match Nba seguiti da vicino

Gianna era la secondogenita delle quattro figlie di Kobe Bryant e di sua moglie Vanessa: Natalia, 17 anni, Bianka, 3 e Capri, di 7 mesi. Kobe Bryant e Gigi si trovavano sull’elicottero perché si stavano recando a un allenamento della squadra di pallacanestro della ragazza, nell'area di Los Angeles. Negli ultimi anni Bryant aveva iniziato ad allenare la squadra della figlia, cercando di trasmetterle ciò che aveva imparato negli oltre 20 anni della sua carriera. I primi video che vedevano protagonista Gianna mostravano già un grande talento, che Kobe aveva cominciato a coltivare anche portando la figlia a vedere diversi match Nba per ammirare i suoi giocatori preferiti.

Le sue parole: "Ci penso io a portare avanti l'eredità di mio padre"

Recentemente Kobe aveva raccontato nel celebre programma tv di Jimmy Kimmel: "I miei fan si avvicinano a me quando c'è anche lei e mi dicono: 'Devi avere un figlio maschio per portare avanti la tua eredità'. Lei a quel punto interviene dicendo: 'Tranquilli, ci penso io'”.

Sport: I più letti