Napoli, sospeso il ritiro dopo l’allenamento. Il club: "Tuteleremo nostri diritti"

Sport

Il ritiro era stato voluto dal presidente De Laurentiis dopo la sconfitta a Roma. Ma già dopo l’1-1 contro il Salisburgo, solo Ancelotti e lo staff si erano recati a Castel Volturno: i giocatori erano tornati nelle proprie abitazioni senza autorizzazione della società

I calciatori del Napoli hanno lasciato il centro tecnico di Castel Volturno al termine del pranzo post allenamento. Viene così sospeso il ritiro che era già stato rifiutato dai calciatori dopo l’1-1 in Champions League contro gli austriaci del Salisburgo (GOL E HIGHLIGHTS). A riferirlo è la stessa società che comunica che "con riferimento ai comportamenti posti in essere dai calciatori della propria prima squadra nella serata di ieri, martedì 5 novembre 2019, procederà a tutelare i propri diritti economici, patrimoniali, di immagine e disciplinari in ogni competente sede. Precisa inoltre di aver affidato la responsabilità decisionale in ordine alla effettuazione di giornate di ritiro da parte della prima squadra all'allenatore della stessa Carlo Ancelotti". Nella nota ufficiale il Napoli aggiunge di "aver determinato il silenzio stampa fino a data da definire”.

Lo scontro tra giocatori e dirigenza

Già ieri, 5 novembre, al termine del match, i giocatori azzurri avevano lasciato lo stadio con i propri mezzi senza recarsi a Castel Volturno dov’era previsto il ritiro imposto dal presidente De Laurentiis. Secondo quanto riportato da Sky Sport, ci sarebbe stato un acceso scambio di vedute nello spogliatoio tra i senatori del club che avrebbero poi deciso di non proseguire il ritiro deciso dalla società. A Castel Volturno si è invece presentato Carlo Ancelotti con il suo staff. (TUTTI I GOL DELLA CHAMPIONS)

Il ritiro dopo la sconfitta a Roma

Il ritiro di Castel Volturno era stato imposto dal presidente Aurelio De Laurentiis dopo la sconfitta per 2-1 all’Olimpico di Roma (GOL E HIGHLIGHTS). Un match che ha ulteriormente allontanato gli uomini di Ancelotti dalle posizioni di vetta. Era stato lo stesso allenatore a sostenere di non essere d’accordo con il provvedimento adottato dal presidente. Anche dopo il match di Champions contro il Salisburgo, la società ha confermato il ritiro e la decisione è stata ribadita ai giocatori negli spogliatoi del San Paolo dal vicepresidente Edoardo De Laurentiis. Al San Paolo, però, i calciatori hanno deciso di non tornare a Castel Volturno: l’attaccante Dries Mertens è stato il primo a lasciare lo stadio senza salire sul bus della società, seguito dagli altri giocatori. Ancelotti, che non si è presentato in sala stampa per rilasciare dichiarazioni, ha invece raggiunto il ritiro.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.