Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Milan escluso dall’Europa League nella prossima stagione, la sentenza del Tas

I titoli delle 18 di Sky TG24 del 28/6

3' di lettura

Dopo le violazioni del fair play finanziario, i rossoneri e il Tribunale arbitrale dello sport hanno raggiunto un accordo che prevede l’esclusione del club dalla prossima competizione europea. La società: "Profonda amarezza per i tifosi, ma accettiamo la decisione"

"Milan escluso come conseguenza della violazione degli obblighi di pareggio di FFP durante i periodi di monitoraggio 2015/2016/2017 e 2016/2017/2018 ". Questa la sentenza del Tas che stabilisce dunque che il club rossonero non potrà partecipare all'Europa League nella stagione 2019/20 per irregolarità dovute al fair play finanziario nei periodi di monitoraggio elencati. Si tratta di un consent award raggiunto dal club rossonero con la Uefa davanti al Tas il 24 giugno. Intanto, proprio il Milan, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio sito Internet, conferma: "Riconosciamo e rispettiamo il Fair play finanziario. Accettiamo la decisione".

Milan non più sotto monitoraggio Uefa per il Ffp

Con questo accordo il Milan è stato estromesso dall'Europa League quest'anno, ma non è più sotto il monitoraggio per le violazioni al fair play finanziario legate al secondo deferimento del 10 aprile 2019. Il consent award pubblicato dal Tribunale arbitrale dello sport prevede infatti che siano accantonate le due decisioni della Uefa contro cui il club aveva fatto appello al Tas: quella del novembre 2018 che prevedeva l'esclusione dalle coppe europee per una stagione fra quella 2022/23 e quella 2023/24, in caso di mancato raggiungimento del pareggio di bilancio al 30 giugno 2021; e quella appunto di aprile. La Camera giudicante, dunque, "È invitata a emettere un ordine procedurale in cui si prende atto del risultato dell'arbitrato e si terminano i procedimenti relativi al periodo di monitoraggio 2016/2017/2018, che sono diventati inutili". I costi dei due procedimenti davanti al Tas sono a carico del Milan.

Milan: "Rammarico per i tifosi, ma rispettiamo la decisione"

"Pur nella profonda amarezza per il fatto che i nostri tifosi non potranno seguire la propria squadra nella prossima Europa League, il club riconosce e rispetta il Financial Fair Play. AC Milan prende atto che non c'è altra via che accettare le sanzioni per poter intraprendere un percorso di ritorno al pieno rispetto delle regole". Questo il comunicato ufficiale del Milan dopo la sentenza di Losanna. Il club poi conferma: "Il massimo impegno per riportare il Milan dove merita di stare, ai vertici del calcio europeo".

Roma ai gironi, Torino ai preliminari

In base alla sentenza del Tas, sarà la Roma a prendere il posto del Milan accedendo direttamente ai gironi della prossima Europa League, mentre il Torino, che era la prima delle escluse dalle competizioni europee per via del settimo posto in Serie A, giocherà il secondo turno preliminare sostituendo, di fatto, la Roma.

Data ultima modifica 28 giugno 2019 ore 15:50

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"