Serie B, i verdetti e la classifica finale dopo l'ultima giornata di campionato

Sport

Dopo la sentenza che condanna il Palermo alla C, la graduatoria viene rimodellata. Promossi in A Lecce e Brescia. Ai playoff Benevento, Pescara, Verona, Spezia e Cittadella, e Perugia al posto dei siciliani. Salvo il Venezia e nuova sfida ai playout: Foggia-Salernitana

Dopo l'ultima giornata di campionato, la Serie B ha emesso i suoi verdetti, tra promozioni e retrocessioni, playoff e playout.  Una classifica che viene però ridisegnata dopo la sentenza del Tribunale Federale Nazionale che ha condannato il Palermo all'ultimo posto e alla retrocessione in Serie C per un illecito amministrativo. Cambiano dunque le griglie di playoff e il playout, salvo diversa sentenza di secondo grado della Corte d’Appello Federale. Resta tutto invariato in testa alla classifica, con l'ultimo turno che ha regalato la promozione diretta in Serie A al Lecce guidato da Fabio Liverani. I pugliesi raggiungono il Brescia, già matematicamente nella massima serie con due giornate di anticipo, e tornano in A dopo sette anni di attesa battendo lo Spezia per 2-1 (gol di Petriccione e La Mantia). Il Palermo, fermato sul 2-2 dal Cittadella, aveva chiuso al terzo posto. La retrocessione dei siciliani permette al Perugia di entrare ai playoff come nuova ottava classificata. Gli umbri si uniscono così a Hellas Verona, Spezia, Benevento, Pescara e Cittadella. La sfida di playout diventa Foggia-Salernitana.

La corsa playoff: festa per Pescara, Verona, Spezia e Cittadella

L'ultima giornata è stata decisiva anche per la corsa playoff. Il Benevento era l'unica squadra già tranquilla, forte del quarto posto già ottenuto matematicamente, che diventa terzo dopo la condanna del Palermo alla C. Il Pescara ha ottenuto il pass per i playoff sconfiggendo la Salernitana in casa e terminando così il campionato al quinto posto (ora quarto). Gioia anche per il Verona che batte il Foggia e si piazza al sesto posto (quinto dopo la retrocessione del Palermo) sfruttando i passi falsi di Cremonese, Spezia e Cittadella. La Cremonese crolla a Perugia (3-1) e saluta i playoff in favore dello Spezia (sconfitto 2-1 dal Lecce). Il Cittadella aveva ottenuto l'ultimo posto disponibile per sperare nella Serie A nel pareggio contro il Palermo, rimontando due reti ai siciliani. Come detto, è il Perugia a beneficiare della retrocessione del Palermo e a ritrovarsi all'ottavo posto, ultimo disponibile per i playoff.

Palermo retrocesso in C insieme a Padova e Carpi

Il Palermo retrocesso all'ultimo posto andrebbe in C assieme a Carpi e Padova, già matematicamente condannate e a due giornate dalla fine. La retrocessione dei rosanero salva il Foggia, condannato alla retrocessione nell'ultima giornata dalla sconfitta contro il Verona per 2-1, che si ritrova a disputare il playout con la Salernitana. Rimarrebbe in B invece il Venezia, salvo per via degli scontri diretti favorevoli con la stessa Salernitana (appaiate a quota 38 punti). La squadra di Serse Cosmi ha chiuso il campionato con una clamorosa rimonta da 0-2 a 3-2 con il Carpi, risultato che aveva inizialmente condannato il Foggia. Si è salvato invece il Livorno, a cui è bastato il pareggio 1-1 contro il Padova per chiudere a un solo punto dalla zona playout.

Ecco come cambia la classifica di Serie B

  1. Brescia 67 punti
  2. Lecce 66
  3. Benevento 60
  4. Pescara 55
  5. Verona 52
  6. Spezia 51
  7. Cittadella 51
  8. Perugia 50
  9. Cremonese 49
  10. Cosenza 46
  11. Crotone 43
  12. Ascoli 43
  13. Livorno 39
  14. Venezia 38
  15. Salernitana 38
  16. Foggia 37
  17. Padova 31
  18. Carpi 29
  19. Palermo -

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.