Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Serie A, Napoli-Cagliari 2-1: gol e highlights

3' di lettura

Vittoria nel recupero per i ragazzi di Ancelotti che ribaltano con Mertens e Insigne la rete di Pavoletti. Per i campani arriva così la certezza matematica del secondo posto, mentre i sardi dovranno attendere per la salvezza

Finisce 2-1 il match tra Napoli e Cagliari al San Paolo. Tutte le reti arrivano nella ripresa con Pavoletti prima, Mertens e Insigne poi. Una vittoria che dà agli azzurri la certezza matematica di concludere al secondo posto il campionato. Sconfitta amara per i sardi ai quali manca ancora la salvezza aritmetica. (LA CRONACA DELLA PARTITA)

Primo tempo: Napoli, tanto possesso poche occasioni

Dopo le rassicurazioni sulla sua permanenza in azzurro da parte dello stesso Ancelotti, Insigne torna titolare per questo match contro il Cagliari. Panchina, invece, per Milik e Callejon. Succede poco nei primi dieci minuti di gioco, il primo squillo arriva soltanto al 13’ ed è proprio di Insigne: il capitano del Napoli parte dalla trequarti e salta quasi tutta la difesa avversaria ma al momento del tiro viene stoppato. Al 15’ è Koulibaly a sfiorare il vantaggio su un tiro-cross di Younes: il senegalese non arriva per un soffio a spingere la palla in rete. Dopo qualche minuto, entra in partita anche Mertens con un destro da fuori che però finisce largo alla destra di Cragno. Al 41’ primo tiro del Cagliari con Deiola, palla altissima che non crea problemi a Meret. (RISULTATI E CALENDARIO - LA CLASSIFICA - GLI HIGHLIGHTS)

Secondo tempo: gol Pavoletti, la ribaltano Mertens e Insigne

Parte a ritmi alti il Napoli, subito pericoloso con un tiro di Mertens prima e una percussione in area di Verdi poi. Al 51’ è ancora l’attaccante belga a provarci sul servizio di Zielinski: conclusione potente ma poco precisa. Al 53’ altro bel suggerimento del centrocampista polacco che imbecca Verdi il cui tiro è facilmente parato da Cragno. Dopo quattro minuti, nuovo tentativo di Mertens con il destro: bravo il portiere cagliaritano a non farsi sorprendere sul primo palo e a mandare in angolo. Al 63’ arriva, a sorpresa, il gol del Cagliari: Barella serve Pavoletti con un colpo di tacco, il centravanti calcia di destro a incrociare e batte Meret. Al 65’ rete annullata, giustamente, al Napoli: sul tiro di Zielinski, Cragno non trattiene e Mertens insacca, ma il belga era in netta posizione di fuorigioco al momento della conclusione del compagno. Tra il 66’ e il 67’ doppia parata di Cragno: prima su un tiro-cross di Zielinski, poi su un colpo di testa di Milik, entrato qualche minuto prima al posto di Younes. Lo stesso attaccante polacco va vicino all’1-1 al 73’ al termine di uno scambio con Mertens, conclusione fuori di un soffio. Al 79’ autentico miracolo di Cragno sul colpo di testa a botta sicura di Mertens: il portiere ospite si aiuta con il palo interno mantiene in vantaggio i suoi. Dopo soli cinque minuti, arriva il pari napoletano: ancora un cross per l’attaccante belga che colpisce di testa ma questa volta riesce a battere Cragno. Al 93’ arriva la svolta del match: su un traversone di Ghoulam c’è un fallo di mano di un difensore del Cagliari proprio sulla linea dell’area, l'arbitro Chiffi va al Var e assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Insigne che non sbaglia. È l’ultima emozione della partita che finisce 2-1 tra le proteste dei sardi.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"