I giudici di X Factor 2019: 6 cose da sapere su Sfera Ebbasta

Al via la tredicesima edizione di X Factor, il talent show più amato del piccolo schermo: la prima puntata, infatti, è prevista giovedì 12 settembre alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455. Tra le novità più importanti figura senz’ombra di dubbio Sfera Ebbasta, uno dei nomi più in voga del panorama musicale italiano. Vuoi arrivare preparato alle Auditions, ma non conosci abbastanza il cantante? Non preoccuparti: continua a leggere e scopri qualche curiosità sul re della trap italiana!

X Factor 13: scopri lo Speciale
Tutte le novita di X Factor 2019
Le foto dei giudici alla conferenza stampa
Come seguire X Factor 13

L’edizione 13 di X Factor è ormai alle porte: pochi giorni ci separano dalla prima puntata delle Auditions, e noi non stiamo più nella pelle! La giuria, quasi totalmente rinnovata, porterà una ventata di aria nuova, leggera, e al contempo impegnata. Tra i nuovi giudici emerge Sfera Ebbasta, uno dei nomi attuali più importanti all’interno del mondo della musica italiana: in poco tempo ha saputo guadagnarsi un posto d’onore tra i cantanti trap grazie al suo linguaggio diretto, efficace, senza filtri e a uno stile musicale di forte sperimentazione.
Scopriamo insieme qualche curiosità!

Il vero nome di Sfera Ebbasta

Forse non tutti lo sanno, ma il vero nome del trapper è Gionata Boschetti. Da dove deriva, allora, il nome d’arte? L’idea risale quando, adolescente, decide di iscriversi a Facebook; non volendo fornire nome e cognome, decide proprio di inserire l’appellativo Sfera…Ebbasta! Così tutti hanno iniziato a chiamarlo in quel modo.

Data di nascita e infanzia

Sfera Ebbasta è nato a Sesto San Giovanni il 7 dicembre 1992, trasferendosi molte volte nel corso della sua vita. Tuttavia, ha trascorso la maggior parte della sua infanzia a Cinisello Balsamo, luogo che lo ha fortemente condizionato; nei suoi testi, infatti, si ritrovano molti riferimenti all’underground milanese. I suoi genitori si separarono quando lui aveva solo due anni e perse drammaticamente il padre nel 2006, a soli 14 anni. La sua forza sono state la madre Valentina e la sorella Andrea, a cui il re della trap è molto legato.

La scuola e i primi lavori

Il trapper, seppur padroneggi una comunicazione forte ed efficace, non era certo il primo della classe. In prima media, infatti, è stato bocciato e ha successivamente lasciato gli studi durante il primo anno di liceo. Da quel momento ha iniziato a guadagnare i primi soldi, lavorando come elettricista e fattorino per la consegna delle pizze. I primi guadagni gli sono serviti per comprare l’attrezzatura necessaria ad incidere i pezzi iniziali.

Gli esordi e i primi successi

Durante l’adolescenza, Sfera Ebbasta ha cominciato ad ascoltare artisti hip hop come 50 Cent, Gemelli DiVersi, Eminem e Gucci Mane, da cui ha tratto i primi spunti musicali. L’avvio della sua carriera, dunque, risale al 2011, anno in cui ha iniziato a caricare video su Youtube che, tuttavia, non hanno riscosso il successo desiderato. Tra il 2012 e il 2013 conosce, ad una festa, il produttore Charlie Charles, che gli propone di collaborare. Dopo un’iniziale rifiuto di Sfera, i due hanno dato inizio a una duratura e fortunata cooperazione, formando il collettivo BHMG (Billion Headz Money Gang). Il 15 settembre 2013, esce così il mixtape Emergenza Mixtape Vol. 1, composto da 18 brani e distribuito gratuitamente dalla Whiterfly Records.

Il primo album, XDVR

L’ascesa di Sfera Ebbasta è stata veloce e ricca di successi. Il primo album, uscito nel 2015, è stato XDVR, frutto della collaborazione con Charlie Charles. Inizialmente distribuito gratuitamente, l’album contiene 15 brani, ed è stato fondamentale per farsi notare all’interno del panorama rap italiano. Il disco, poi, fu successivamente ripubblicato dalla Roccia Music, con un nuovo titolo: XDVR Reloaded. Il successo era ormai alle porte.

Numeri da record

Dal secondo album (dal titolo Sfera Ebbasta) in poi, per il cantante trap è stata un’ascesa irrefrenabile. Il suo ultimo e terzo disco, Rockstar, ha venduto oltre 250.000 copie in Italia, e ottenuto ben 5 dischi di platino. I singoli che gli hanno garantito un posto d’onore nella scena rap italiana sono Cupido, Ricchi x sempre, Tran Tran, Serpenti a sonagli, Happy Birthday e il brano che porta il nome dell’album. Il suo ultimo tour, poi, ha registrato il Sold Out, con tanto di super finale al Mediolanum Forum di Assago (dove tornerà per i Bootcamp di X Factor!).

Le premesse sono davvero alte: il re della trap è un concentrato di talento e novità e siamo certi che la sua presenza gioverà al programma, portando quell’ondata di aria fresca e nuova che mancava. Se volete vederlo in azione, e ve lo consigliamo, seguite X Factor, in onda tutti i giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455.