Tin Star: cos'è successo nella prima stagione?

Video


“Tin Star”: ogni eroe ha un lato oscuro

Jim Worth è padre premuroso e poliziotto devoto ma si trova a fare i conti con un violento alter ego e un passato oscuro

 

...

Attorno alla sua vicenda e a quella della sua famiglia ruota la serie “Tin Star”, ideata da Rowan Joffé (The American, Before I go to sleep), e trasmessa su Sky.

Un dramma familiare che ci trascina in un vortice di omicidi, bugie e incubi sullo sfondo della tranquilla provincia canadese, e che riesce a conquistare anche grazie all’incredibile talento interpretativo di Tim Roth, camaleontico protagonista della serie. Accanto a lui, nel cast di “Tin Star” troviamo dei comprimari d’eccezione come Christina Hendricks (Mad Men), Genevieve O’Reilly (Rogue One: A Star Wars Story) e Christopher Heyerdahl (Smalville, Supernatural).

 

Il Canada non è poi così tranquillo

Le vicende al centro di “Tin Star” si svolgono a Little Big Bear, cittadina del Canada in cui il poliziotto inglese Jim Worth si è trasferito con la sua famiglia per sfuggire al suo oscuro passato. L’uomo gestisce la locale stazione di polizia, ma la sua tranquillità viene turbata dall’arrivo della North Stream Oil, una compagnia petrolifera inglese che intende costruire qui una raffineria.

L'arrivo della compagnia, con un importante afflusso di lavoratori stranieri, porta con sé una scia di crimini e sangue che arriveranno a colpire Jim e la sua famiglia: per ottenere vendetta, l’uomo è costretto a risvegliare il suo violento alter ego: Jack Devlin.

 

La doppia anima di Tim Roth

È proprio l’idilliaco paesaggio canadese, con la sua natura incontaminata e la purezza che lo caratterizza, a fare da contraltare alla bruta condotta dei personaggi di “Tin Star”: ciascuno con un fardello da portare sulle spalle e una battaglia personale da vincere. Più che la vendetta e la violenza, i sentimenti al centro dello show sono il dolore e l’espiazione delle proprie colpe. Tutti temi che rendono la serie un vero e proprio western moderno, con un protagonista che non ha nulla da invidiare ai più affascinanti antieroi del grande schermo.

 

Il doppio personaggio interpretato dal talentuoso Tim Roth è forse l’elemento più affascinante di “Tin Star”: una dualità sulla quale l’attore riesce a giocare con estremo coraggio, rendendo perfettamente il contrasto che emerge tra Jim Worth e Jack Devlin. Per prepararsi a questa sfida, l’interprete di “Le iene” e “La leggenda del pianista sull’Oceano”, si è preparato con grande meticolosità: “Jack è il passato da cui Jim sta scappando e viene fuori quando lui è tentato di ubriacarsi. È la versione oscurata di Jim, in un certo senso è una situazione alla Jekyll e Hyde" ha spiegato Roth in merito al duplice ruolo e alla lotta interna che ha dovuto portare sul piccolo schermo.

 

La serie è composta da due stagioni. “Tin Star 2”, in cui ritroviamo tutti i protagonisti conosciuti nel prologo dello show, è attualmente in onda su Sky Atlantic.

 

Leggi tutto