Gomorra 4, le frasi più belle della quarta stagione

Da Valerio 'O Vocabolario, che tira in ballo Giulio Cesare , al regalo di nozze di Genny Savastano a Patrizia, ecco le frasi migliori della quarta stagione di Gomorra - La serie.

Gomorra, lo speciale Gomorra 4, le donne nella serie Gomorra 4, la parodia dell'inglese di Genny

Mancano ancora due puntate al gran finale della quarta stagione di «Gomorra». Nonostante questo, possiamo già portarci avanti e cominciare a trarre i primi bilanci. Per esempio, sulle frasi iconiche che ci hanno accompagnato nel corso di queste dieci puntate.

Se in occasione della partenza della serie erano stati gli attori stessi a svelarci le loro preferite, ora, a un passo dalla fine, vi riportiamo le nostre. Rigorosamente in napoletano.

Genny Savastano

Perché noi siamo il cambiamento.

Patrizia al marito Michelangelo

Ieri notte agg' vist 'nu documentario per televisione 'ngopp all'api. 'E maschi nun fann nient ra' matina a' sera.

Si scetano sul quann 'a madre regina 'e mmann a chiammà. S'accoppiano uno 'a vota per 'na questione 'e sicurezza, e chiavano accussì assaje ca ce scoppiano 'e ppall.

E po' moreno. Un appriess a n'ato. Tanto nun servono cchiù a niente.

Gomorra 4, guarda le foto del backstage degli episodi 9 e 10


Valerio 'O Vocabolario


Ce steva n'imperatore, se chiammava Giulio Cesare.

O' ssaje che diceva?

Quando c'hai il nemico addosso lo devi anticipare.

Genny Savastano a Patrizia

Da oggi Secondigliano è tua: chist è 'o regalo mio 'e matrimonio, nun me 'a da' cchiù niente.

Ma ricordati semp che nun te' 'a fida' mai 'e nisciun

Gomorra 4, guarda le foto del cast

Enzo Sangue Blu a Genny Savastano

Quann attierr' a coccrun, attierr a te stesso.

Nun è 'o perdono tuoje ca vac cercann.

Genny Savastano

Where is my gold?

Patrizia Santoro

Chiste nunn' è ‘nu quartiere, è ‘na città ind’a ‘na città cchiù grossa.

Secondigliano nu’ rende conto a nisciune.

Gomorra: le frasi iconiche delle precedenti stagioni

A questo punto ci è, però, impossibile non allargare il cerchio e guardare nella loro totalità le frasi di «Gomorra», alcune delle quali diventate veri e propri cult e meme sui social network. Di seguito le dieci più iconiche:

Ciro Di Marzio

Sta senza pensier.

Donna Imma
 Savastano

A guerra nun 'a vince chi è cchiù fort', 'a vince chi è cchiù brav' a aspetta’.

Don Pietro Savastano a Ciro  


Biv! Famme capì se me pozz fidà e te!

Genny Savastano


Mo ce ripigliamm' tutt' chell che è 'o nuost.

Ciro 
Di Marzio

E se nun vuò fa ‘a guerra, che vuò fa? ‘A Pace.

Don Pietro Savastano a Genny

Genna’, tu si figlio a me! Nun tiene bisogno ‘e possibilità!

Scianel

O saje chi song ij? Ij so Scianel.. o saje pecchè m chiamm’n accussì?

Pecchè ne capisc assaj’e e prufum: e tu puzz già e muort.

Enzo Sangue Blu

Nuje simmo figlie 'e fantasmi e 'e fantasmi nun trovano pace.

Don Pietro Savastano a Genny

‘O sang’ se mastica ma nun se sputa.

Genny Savastano a Ciro

Io nun m' fido cchiù e me stesso ... però 'e te sì, Cirù!