Romulus II, le anticipazioni dei primi due episodi in onda stasera su Sky Atlantic

Serie TV sky atlantic

Arriva oggi in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW il secondo capitolo della serie tv di Matteo Rovere prodotta da Sky Studios, Cattleya e Groenlandia in collaborazione con ITV Studios. Con Andrea Arcangeli, Francesco Di Napoli, Marianna Fontana, Vanessa Scalera e Sergio Romano. New-entry nel cast Valentina Bellè, Emanuele Maria Di Stefano, Max Malatesta, Ludovica Nasti e Giancarlo Commare

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Nuove città, nuovi popoli, nuovi re: la seconda, ancora più epica stagione di Romulus, prodotta da Sky Studios, Cattleya e Groenlandia, al via oggi in esclusiva su Sky e in streaming solo su NOW (LO SPECIALE). Presentata in anteprima alla diciassettesima edizione della Festa del Cinema di Roma, Romulus II – La guerra per Roma, secondo capitolo della serie Sky Original firmata da Matteo Rovere, andrà in onda ogni venerdì su Sky Atlantic e sarà ovviamente disponibile on demand.

Otto episodi girati in protolatino

vedi anche

Romulus II, i personaggi della nuova stagione. VIDEO

La nascita di Roma come non è mai stata raccontata in otto nuovi episodi - girati come i precedenti interamente in protolatino - arriveranno al cuore del mito fondativo di Roma, con i protagonisti della prima stagione, Andrea Arcangeli (Yemos), Marianna Fontana (Ilia) e Francesco Di Napoli (Wiros), cui nei nuovi episodi si aggiungono Valentina Bellè (Volevo fare la rockstar, L’uomo del labirinto, Catch-22) nei panni di Ersilia, a capo delle sacerdotesse Sabine; Emanuele Maria Di Stefano (La scuola cattolica, Siccità) che interpreta il re dei Sabini Tito Tazio, figlio del Dio Sancos, il più potente nemico di Roma; Max Malatesta (Favolacce, Il primo Re) è Sabos, consigliere e braccio destro del re dei Sabini; Ludovica Nasti (L’amica geniale) veste i panni di Vibia, la più giovane fra le sacerdotesse Sabine; mentre Giancarlo Commare (Skam Italia, Maschile singolare, La Belva) è Atys, il giovane re di Satricum. Tornano anche Vanessa Scalera (Silvia), Sergio Romano (Amulius) e Demetra Avincola (Deftri).

ROMULUS II, ANTICIPAZIONI DEI PRIMI DUE EPISODI

vedi anche

Romulus 2, il cast racconta i segreti della nuova stagione

Nei primi due dei nuovi episodi, girati rispettivamente da Matteo Rovere e Enrico Maria Artale, Yemos e Wiros, figli della Lupa e fratelli per scelta e per destino, fondano Roma insieme a Ilia, Deftri, all'intero popolo dei Ruminales e a un gran numero di latini in cerca di un nuovo inizio e di una nuova patria.

I due sono proclamati re della città che sorge al posto della vecchia Velia. Roma è una città fondata non sul sangue e sulla vendetta, ma sulla giustizia e sulla pace, una promessa di fratellanza e riscatto sociale per tutti. In tutti i territori si parla solo delle loro gesta, tanto che la voce giunge fino al crudele re di Cures, Tito Tazio, che invita i due fratelli nella terra dei Sabini. L’invito si dimostra un agguato che porta al rapimento delle sacerdotesse sabine.

approfondimento

Romulus II presentata alla Festa del Cinema. Cosa c'è da sapere

Wiros accoglie i quattro re dei popoli adiacenti per chiedere loro sostegno contro Tito Tazio, ma l’incontro non va come sperato. Quest’ultimo, accampato insieme ai suoi soldati ai confini di Alba, in cambio della pace, chiede di riavere indietro le sue sacerdotesse, fatte prigioniere da Yemos e Wiros durante l’agguato, ma senza successo. Nonostante Silvia implori i Sabini di non attaccare suo figlio, l’avanzata di Tito non si ferma.

Alla sceneggiatura tornano Filippo Gravino e Guido Iuculano, raggiunti nella writers’ room da Flaminia Gressi e Federico Gnesini.

PRIMA SERIE ITALIANA CERTIFICATA CARBON NEUTRAL

vedi anche

Guarda la playlist video di Sky a tema serie tv

Romulus II - La guerra per Roma è la prima serie TV italiana certificata carbon neutral. Durante la fase di produzione è stato adottato il rigido protocollo di Zen2030, società benefit italiana che ha come obiettivo la riduzione dell’impatto ambientale dell’intero settore audiovisivo italiano, sulla via delle zero emissioni nette. Una scelta in linea con l’impegno del gruppo Sky che, con la campagna Sky Zero, punta a essere la prima media company in Europa a diventare Net Zero Carbon entro il 2030.

Spettacolo: Per te