Pearl, cancellata da Netflix la serie animata di Meghan Markle

Serie TV

Sfuma il ritorno di Meghan Markle nel mondo del cinema e della tv. Netflix, infatti, ha annunciato la cancellazione di Pearl, serie animata di cui la Duchessa di Sussex figurava come produttrice esecutiva

Sabato 19 maggio 2018 si è svolto uno degli eventi più importanti della storia d’Inghilterra, cioè il matrimonio tra il principe Harry e Meghan Markle. Quest’ultima, una volta conclusa la cerimonia, è stata insignita dalla Regina Elisabetta II del titolo di Duchessa di Sussex, motivo per il quale ha abbandonato la carriera cinematografica. Infatti, prima di conoscere Harry, Meghan Markle era un’attrice nota soprattutto per aver partecipato a 108 episodi della serie tv Suits, in cui interpretava Rachel Zane. Per le ragioni legate alla sua nuova vita (è anche diventata mamma di Archie e Lilibet-Diana), ha dovuto accantonare l’amore per il cinema, sebbene sembrava prossima a un rientro in questo ambito in un’altra veste.

I motivi che hanno portato NetFlix a cancellare Pearl

approfondimento

Meghan Markle produrrà per Netflix la serie animata Pearl

Meghan Markle, insieme a David Furnish, suo amico nonché marito di Elton John, aveva in cantiere un progetto per Netflix, con tanto di contratti già firmati. Tale opera era una serie animata intitolata Pearl, incentrata su una bambina di 12 anni, che prende ispirazione dalla stessa Meghan Markle, che nel corso delle puntate incontra le donne più importanti della storia. Nonostante lo show fosse annunciato a breve, la piattaforma Netflix ha optato per la cancellazione del progetto. Il motivo riguarda un drastico calo degli abbonamenti, che ha colpito a sorpresa un’emittente come Netflix, che negli ultimi anni ha tenuto incollati gli spettatori allo schermo con serie tv di successo mondiale come La casa di carta, Stranger Things, Dark o Squid Game. Secondo gli ultimi dati, infatti, nel primo trimestre del 2022 oltre 200.000 abbonati hanno disdetto il servizio, con le previsioni future che non sono proprio ottimistiche, lasciando presagire un’ulteriore diminuzione. Dunque, Netflix ha deciso di tagliare alcuni progetti per risparmiare dei costi e, tra essi, c’è stato anche quello legato a Pearl, che avrebbe visto il ritorno di Meghan Markle in campo cinematografico, non come attrice bensì come produttrice esecutiva. Se non altro, la Duchessa di Sussex può parzialmente consolarsi con il fatto che Netflix, invece, non ha cancellato Heart of Invictus. Tale opera è una serie di documentari che riguarda gli atleti partecipanti agli Invictus Games, giochi per veterani infortunati ideati dal principe Harry, che in qualche modo rappresenterà la famiglia su Netflix.

Le perdite di Netflix e gli altri progetti abbandonati

approfondimento

Heart of Invictus, primo progetto di Harry e Meghan Markle per Netflix

Netflix stima una perdita di ben 54 miliardi di dollari in borsa, che mette in serio rischio il futuro dell’emittente. Probabilmente, Netflix sta pagando oltremodo la concorrenza di altre piattaforme come Disney+ e Amazon Prime Video, che stanno riscuotendo un enorme successo che ha spinto le persone ad abbonarsi. A tal proposito, oltre a Pearl, Netflix ha annunciato la cancellazione di altre due serie animate per bambini, ossia Dino Daycare e Boons and Curses. Per quanto riguarda Harry e Meghan, che hanno comunque un contratto in essere con Netflix, sono stati invitati a offrire più contenuti royal, come una semplice apparizione sul balcone di Buckingham Palace per il Giubileo di Platino, che si svolgerà a giugno. Tuttavia, la Regina Elisabetta II non sembra propensa a concedere loro tale permesso.

Spettacolo: Per te