Gaslit, la serie TV con Julia Roberts e Sean Penn

Serie TV

La storia di Martha Mitchell, prima voce a sollevarsi contro Nixon nello scandalo Watergate, sarà una serie tv

Starz ha annunciato d’aver acquisito la produzione di “Gaslit”, drama in otto puntate che trae spunto dal podcast Slow Burn, con tema Watergate. Un ricco cast per lo show, con Julia Roberts e Sean Penn, le cui riprese inizieranno nella primavera del 2021.

 

Julia Roberts avrà il ruolo di Martha Mitchell, moglie del fedele procuratore generale di Nixon, John Mitchell, interpretato da Sean Penn. Il ruolo di Martha è cruciale nell’affare Watergate. Nonostante fosse un membro del partito, fu proprio lei a lanciare l’allarme in merito al coinvolgimento di Nixon. Una scelta delicata, che mise fine alla Presidenza e sconvolse la sua vita privata.

 

John è l’uomo più fidato di Nixon e, al tempo stesso, il suo migliore amico. È però profondamente innamorato di sua moglie e questa vicenda scuote le fondamenta del suo mondo. Dovrà scegliere tra il Presidente e la donna della sua. Hanno dato addio allo show sia Joel Edgerton che Armie Hammer, inizialmente coinvolti. 

Gaslit, cosa sappiamo

approfondimento

Le migliori serie TV da vedere a febbraio

“Gaslit” era stata annunciata circa un anno fa. Il proposito iniziale è quello di guardare in maniera differente al celebre scandalo Watergate. Gli episodi si concentreranno su vicende mai raccontate e, al tempo stesso, su personaggi passati in secondo piano, nonostante il loro ruolo cruciale. È questo il caso di Martha Mitchell. Il regista scelto è Matt Ross (Captain Fantastic). Il produttore esecutivo è invece Robbie Pickering (Mr. Robot).

 

In merito al progetto si è espressa Christina Davis, Presidente della programmazione originale di Starz: “Abbiamo l’opportunità di raccontare un’incredibile storia inedita, portando alla luce il ruolo storico di Martha Mitchelle nel Watergate. Siamo fortunati ad avere un cast eccezionale, che include Julia Roberts e Sean Penn. Si tratta del miglior team creativo e partner che avremmo potuto sognare”.

 

Ecco, invece, le parole del produttore esecutivo Robbie Pickering: “Martha è stata la prima e più forte voce a farsi sentire contro la criminalità di una cattiva amministrazione presidenziale. È stata una vera e propria martire pubblica. Trovare qualcuno disposto a raccontare la sua storia è un sogno”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.