1984 di George Orwell diventa una serie tv

Serie TV

ABC proporrà un mix tra il romanzo e il celebre adattamento teatrale del 2013 che generò non poche polemiche

Il tema della gestione dell’informazione è centrale nella società moderna. Uno dei temi più trattati è, ad esempio, quello della diffusione delle fake news. Un fenomeno sempre più diffuso, ormai dilagante sul web. Come non far andare la mente indietro nel tempo fino al capolavoro di George Orwell, “1984”.

approfondimento

Le migliori serie tv da vedere a gennaio

Sembra davvero il momento ideale per proporre una serie TV ispirata al romanzo del 1949, tra i più importanti della letteratura moderna. È questo il progetto annunciato da “ABC”. Il risultato finale sarà però un mix di idee. Gli episodi proporranno infatti elementi tratti direttamente dal romanzo di Orwell e altri dall’opera teatrale a esso ispirata, risalente al 2013. 

approfondimento

Disney, 10 serie TV Marvel e Star Wars

L’opera teatrale venne creata da Robert Icke e Duncan Macmillan, coinvolti nel progetto televisivo come produttori, al fianco di David Flynn e Paul Lee: “Il mondo discute di democrazia e governo in questa nuova era di sorveglianza, fake news e decadimento della verità. – hanno spiegato Icke e Macmillan – L’urgenza di un adattamento del capolavoro di Orwell è innegabile. La televisione pare offrire l’habitat migliore per questo ritratto di una società in cui la gente si fida più dei propri schermi che del mondo al di là delle finestre”.

1984, lo spettacolo teatrale: le polemiche

Pubblico e critica risultarono ampiamente divisi in merito alla rappresentazione teatrale di “1984”. Approdato a Broadway, lo spettacolo ha dovuto fronteggiare le critiche più feroci in seguito alle interpretazioni di Olivia Wilde e Tom Sturridge, che hanno acceso le luci della ribalta sulla rappresentazione.

Le polemiche ruotavano intorno al fatto che molti contenuti proposti in scena fossero alquanto espliciti e impressionanti. Una scena ha sorpreso il pubblico più di tutte. Si tratta di una tortura messa in atto in maniera così vivida da aver provocato reazioni viscerali in sala. Pare che Jennifer Lawrence sia stata costretta ad allontanarsi per vomitare, il che ha spinto Olivia Wilde a pubblicare un tweet: “Fino a quando avrà uno spettacolo in scena, Jennifer Lawrence avrà un posto dove vomitare”. Non è da escludere, dunque, che anche la versione televisiva possa proporre delle scene alquanto dure, pronte a far discutere.

1984, la trama

Per quanto “1984” sia uno di quei romanzi imprescindibili, da leggere almeno una volta nella vita, ecco in breve la trama del capolavoro di Orwell.

Nel futuro immaginato dall’autore, che opta come data per il 1984, la maggior parte del mondo si ritrova a fronteggiare la guerra perpetua. La vita è caratterizzata dalla costante sorveglianza governativa e la realtà è in balia della propaganda. Ciò vuol dire che, di giorno in giorno, il negazionismo storico propone una differente visione dei fatti.

Pillole di realtà da mandare giù senza fare domande. La Gran Bretagna è parte di un superstato totalitario noto come Oceania, governato dal Partito che vede a capo il Grande Fratello. Il governo sfrutta la Polizia del Pensiero per annullare il pensiero indipendente.

Il protagonista è Winston Smith, membro del Partito Esterno, che segretamente sogna la ribellione e, dopo l’inizio di una relazione segreta e vietata, inizia a ricordare com’era la vita prima che la realtà venisse stravolta.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.