"Il delitto perfetto" diventa una serie TV con Alicia Vikander

Serie TV
©Getty
t

Dal cinema alla tv, Alicia Vikander nel doppio ruolo di produttrice e attrice. E si prepara intanto per “Tomb Raider 2”

Una nuova vita per “Il delitto perfetto”, che approderà sul piccolo schermo in versione serie TV antologica. Il classico di Alfred Hitchcock, con protagonisti Grace Kelly e Ray Milland, il cui titolo originale è “Dial M For Murder”, passerà nelle mani di Alicia Vikander, Michael Mitnick e Terence Winter. L’attrice, oltre a rivestire un ruolo da produttrice, potrebbe anche essere la protagonista dello show. Gli altri due sono invece creatore (Mitnick) e produttore esecutivo (Winter).

Nomi celebri nel mondo delle produzioni televisive, con Winter che è il creatore di “Boardwalk Empire”, ovvero una delle produzioni di maggior appeal degli ultimi 20 anni, con protagonista Steve Buscemi.

Nonostante il mondo conosca principalmente la versione cinematografica di Hitchcock, occorre sottolineare però come il celebre regista abbia adattato un’opera teatrale di Frederick Knott, risalente al 1954. Un tema che ha ispirato anche un remake negli anni ’90, “Delitto Perfetto”, con Michael Douglas e Gwyneth Paltrow.

Il delitto perfetto, cosa sappiamo

La trama ruota intorno a un ex campione di tennis, che scopre il tradimento di sua moglie. L’amante è uno scrittore di romanzi gialli. Il marito decide di uccidere la consorte traditrice, preparando il proprio piano per un intero anno, così da avere tra le mani l’omicidio perfetto, al fine di farla franca. Nulla però andrà secondo lo schema prefigurato.

Questa è la versione originale, dalla quale la serie TV prenderà in parte le distanze, proponendo una narrazione dal punto di vista della moglie. L’idea di fondo sarebbe quella di proporre al pubblico un progetto intrigante come “Fargo”, sfruttando una struttura narrativa simile per creare differenti storyline intriganti.

Chi è Alicia Vikander

Alicia Vikander è un’attrice e produttrice svedese, classe 1988. Il suo esordio al cinema risale al 2009 e in poco più di 10 anni di carriera è riuscita a ottenere risultati straordinari. Nel 2012 ha recitato al fianco di Mads Mikkelsen in “Royal Affair”, seguito da “Anna Karenina” di Joel Wright e “Il quinto potere”, con Benedict Cumberbatch e Daniel Bruhl.

Il successo mondiale è stato però raggiunto con “Ex Machina”, che l’ha vista condividere il set con Domhnall Gleeson e Oscar Isaac. Era il 2015, anno della commedia action “Operazione U.N.C.L.E.”, con Henry Cavill e Armie Hammer, ma soprattutto di “The Danish Girl”. Quest’ultimo le ha infatti consentito di vincere il Premio Oscar come miglior attrice non protagonista.

Sono seguiti altri film di successo, da “Jason Bourne” a “La ragazza dei tulipani”, fino al rilancio del franchise di “Tomb Raider”. La sua versione di Lara Croft ha diviso pubblico e critica, proponendo un personaggio più aggressivo e dedito all’action, distante dalla figura proposta da Angelina Jolie.

Nonostante alcuni dubbi, il secondo capitolo di “Tomb Raider” si farà. Il sequel, annunciato un anno fa, sarebbe dovuto giungere al cinema il 19 marzo 2021. Non è stato però ovviamente possibile girarlo a causa dell’emergenza Covid-19 (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA). Le riprese potrebbero dunque avere inizio il prossimo anno.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24