Non chiedete selfie a Natalia Dyer: l'attrice di Stranger Things spiega perché

Serie TV

Natalia Dyer conferma nove episodi per la quarta stagione di “Stranger Things”, che potrebbe arrivare nell’estate del 2021

Seppur giovanissimi, i protagonisti di “Stranger Things” si sono ritrovati a fare i conti con un’enorme popolarità. La serie TV è rapidamente divenuta una delle più amate del panorama mondiale, il che ha scaraventato parte del cast in un universo totalmente sconosciuto.

Ognuno di loro ha reagito a modo proprio a tutto questo. Se Millie Bobby Brown, Finn Wolfhard, Gaten Matarazzo e Calen McLaughlin si concedono spesso ai propri fan, lo stesso non si può dire di Natalia Dyer.

approfondimento

Stranger Things, il finale della serie è già stato scritto

Nata nel 1995, ha fatto il proprio esordio al cinema nel 1995 in “Hannah Montana: The Movie”. La sua popolarità è legata però principalmente a “Stranger Things”. Interpreta il ruolo di Nancy Wheeler ed è particolarmente amata dai fan. Ha però spiegato di non apprezzare un certo tipo di attenzioni ricevute. Nello specifico non è particolarmente propensa a concedere dei selfie.

Quello che può sembrare un “atteggiamento da star”, ha però una valida spiegazione: “Preferirei sempre parlare con un fan piuttosto che scattare una foto che, in un certo senso, mi fa sentire come un prodotto. Alcune persone riescono a stare al meglio sotto i riflettori. Lo adorano ed è adorabile. Le invidio, a volte. Spero di diventare più sicura e riuscire a muovermi nel mondo, a prescindere da questa cosa. Penso sia stato uno shock negli ultimi anni, nei quali mi chiedevo chi fossi. È stato come se avessi dovuto capirlo mentre tutti mi guardavano”.

Stranger Things, le ultime news

approfondimento

Stranger Things 4, i film che hanno ispirato la serie

I fan attendono con ansia la quarta stagione di “Stranger Things”, ritardata a causa dell’emergenza Covid-19. Dyer ha confermato che ci saranno nove episodi: “Credo proprio saranno nove. Normalmente riceviamo i primi script. Devono poi continuare a scrivere, seguendo il programma. Serve un po’ di tempo per realizzare una sceneggiatura. Si tratta di una sorta di ‘scrittura in corso d’opera’. In questo caso però credo abbiano avuto abbastanza tempo. Penso la quarantena sia stata una benedizione per gli scrittori, in qualche modo. Hanno avuto modo di sedersi, pensare e creare. Pare ormai sia già tutto definito”.

Il debutto della quarta stagione di “Stranger Things” era attesa per l’inizio del 2021. Non è ancora chiaro quando verranno ripresi i lavori sul set ma, data la situazione, il lancio potrebbe essere rinviato fino all’estate del prossimo anno.

Spettacolo: Per te