Sherlock compie 10 anni: le risposte alle domande dei fan in un video

Serie TV
@BBC
Sherlock

I fan attendono la quinta stagione e i produttori immaginano quali storie adattare

Sono trascorsi ben 10 anni dalla prima stagione di “Sherlock”, con protagonisti Benedict Cumberbatch e Martin Freeman. I produttori Steven Moffat, Mark Gatiss e Sue Vertue hanno così deciso di festeggiare con una diretta video. Nel filmato è possibile vederli rispondere a dieci domande dei fan, selezionate da Louis Moffat, in questo caso in veste di moderatore.

I fan attendono con ansia l’arrivo della quinta stagione, ma nessuna delle domande in questione verteva su tale tema. Se in passato si è parlato della difficoltà di incastrare gli impegni dei vari attori per una nuova serie di episodi, di certo il compito non risulterà più semplice dopo l’emergenza coronavirus (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA). I calendari cinematografici sono stati profondamente modificati e svariati film posticipati. Gli appassionati dello show non intendono però perdere le speranze.

Al termine del video però Gatiss ha regalato una breve frase agli amanti di questa versione di Sherlock Holmes: “Restate in ascolto”. Un modo per indicare qualche novità in arrivo, forse. Come sempre, parlando di questa serie, largo alle teorie, come nel caso della “morte” del protagonista anni fa.

I tre hanno spiegato come vi siano ancora molte storie di Sherlock da poter sfruttare per un adattamento televisivo. Steven Moffatt ha spiegato che Mark Gatiss vorrebbe adattare “La lega dei capelli rossi”: “Non capisco perché. Forse vuole farlo prima che se ne vada l’ultimo capello rosso”. Il produttore ha poi spiegato d’essere a propria volta tentato da “L’avventura della banda maculata”. Al tempo stesso però ha spiegato come sarebbe del tutto inutile inserirlo nello show: “Si tratta di una storia geniale, ma cosa ce ne faremmo”.

Sherlock, il rapporto tra Benedict Cumberbatch e Martin Freeman

approfondimento

10 serie tv da vedere su Sky Atlantic quest'estate

Molti fan temono che la quinta stagione possa in realtà non realizzarsi affatto, dato il rapporto tra i due attori protagonisti, Benedict Cumberbatch e Martin Freeman. Per quanto il feeling dei personaggi sia innegabile, lo stesso non sembra potersi dire per gli attori, stando ad alcune dichiarazioni.

A rompere l’idillio è stato Freeman, anni fa. Aveva infatti spiegato di non sentire più quel giusto brivido con “Sherlock”. L’attore ha spiegato di sentire l’incredibile peso delle aspettative dei fan, che pretendono un certo tipo di storia e sono pronti a criticare duramente se qualcosa non dovesse incontrare il loro preciso gusto: “Non è più qualcosa di piacevole”.

Parole alle quali sono seguite le dichiarazioni di Cumberbatch, che non ha usato mezzi termini: “Trovo tutto questo piuttosto patetico. Il fatto che ti basti questo per arrenderti e voltare pagina. Per cosa poi? Per delle aspettative? Non sono d’accordo e devo dire che non mi sento affatto influenzato in questo modo”. Che rimettere i due insieme, su un set, possa non ridursi soltanto a una questione di incastri d’impegni attoriali?

Spettacolo: Per te