Laura Pausini racconta l'incontro con Madame

Musica

Dopo la pubblicazione del suo nuovo singolo “Scatola” – già nella Top 10 delle tendenze di musica della settimana – Laura Pausini ha raccontato di più sull’esperienza che l’ha portata a condividere la sua musica con Madame. “Non vedo l’ora che il mondo conosca il tuo talento”

È con un lungo post condiviso sui social, corredato da immagini che ritraggono le due artiste, ma anche i loro messaggi e le videochiamate scambiate al cellulare, che Laura Pausini ha voluto raccontare di più ai fan sulla nascita della collaborazione artistica con la giovane Madame. La canzone fortunata è la nuovissima “Scatola”, uscita lo scorso venerdì 21 gennaio e già in Top 10 tra le tendenze delle migliori piattaforme digitali e di YouTube, con una sua speciale versione in spagnolo per il mercato internazionale, dal nome “Caja”.

Laura Pausini racconta com’è nata “Scatola” con Madame

approfondimento

Laura Pausini, il testo di "Scatola" nuovo singolo

Dopo le parole ricche di entusiasmo e di orgoglio, condivise nei giorni scorsi da Francesca Calearo (Madame) sui social, arriva la risposta della cantautrice emiliana che si complimenta con la giovane rapper per il suo primo singolo ufficiale come autrice e svela qualcosa di più sui retroscena che hanno portato alla nascita di “Scatola”: “10 Marzo 2021, Roma. Arriva un messaggio. È un mp3 di Madame. 00:41. Eccolo qui quel momento fissato nella memoria e nello screenshot. È nata così ‘Scatola’… Ci abbiamo lavorato un po’ per avvicinarla al mio mondo e tu sei stata fenomenale nell’assecondarmi ma tenendo sempre il tuo punto di vista, attenta, rispettosa e dritta come una scheggia. Più ti conoscevo più mi piacevi. Poi…le nostre chiacchierate, un po’ da psyco, te che mi insegni le parole che si dicono oggi, e io che ti chiedo se non era più semplice usare quelle originali in italiano… poi io che ascolto raccontare le tue verità, le tue idee. Riconosco tante cose di me stessa a 20 anni osservandoti. lo non vedo l'ora che il mondo conosca il tuo talento Fra, che come ti dico sempre è nella tua musica ma soprattutto nella tua personalità”.

Il significato di “Scatola” e tutti i suoi autori

approfondimento

Laura Pausini porta "Scatola" a Sanremo e sui maxischermi del mondo

Il brano, che porta non solo la firma della sua interprete e autrice Laura Pausini e di Madame (Francesca Calearo), annovera tra gli scrittori anche il producer italo-argentino Shablo e Luca Faraone. Stessi artisti che si sono occupati anche della produzione vera e propria del singolo, accanto al compagno di Pausini, Paolo Carta. Una canzone intima ed intensa che suona per Laura Pausini come un sentito ritorno al passato per guardare al futuro. “La scatola di cui canto non è un oggetto materiale, è un simbolo di ciò che racchiude i nostri pensieri, i ricordi, i sentimenti, che custodisce quello che di vero è contenuto del nostro cuore, nella nostra testa… Dal primo ascolto l’ho letta subito come un dialogo tra la Laura di oggi e quella del passato e in questa chiave l’abbiamo rivista ed è diventato il brano che sentivo perfetto per il mio ritorno. Mi piace poter dire a quella ragazzina che non l’ho dimenticata e che anche se il destino ci ha portato lontano, anche oggi e ogni giorno siamo la stessa cosa, la stessa persona e io oggi più che mai di questo sono certa”. Il brano sarà parte fondamentale della colonna sonora del film dedicato alla carriera di Pausini e in arrivo a breve su Amazon Prime Video (visibili anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick), con il titolo “Laura Pausini – Piacere di conoscerti”.

Spettacolo: Per te