Queen, in uscita set lego del concerto al Live Aid

Musica

A sorpresa, la celebre performance al Live Aid dei Queen diventa un set Lego. È stato un fan a ricreare una versione “mattoncino” del evento simbolo del 13 luglio 1985. La sua proposta è quella che venga accettata e prodotta in larga scala per tutti i fan della band e per celebrare il mito che è stato Freddie Mercury

Non è la prima volta che i progetti dei fan vengano accolti in proposta da una grande azienda e diventino un progetto reale. È un po’quello che è successo, negli scorsi giorni al designer Mincher_Lee e alla sua versione Lego della forse più famosa performance dei Queen, quella del 13 luglio 1985 al Live Aid al Wembley Stadium di Londra.

L’idea sviluppata nel dettaglio, è stata accolta con grande favore di pubblico e si prepara a diventare reale, nella sua versione del celebre “mattoncino”.

Le caratteristiche del set Lego dedicato al Queen – Live Aid

approfondimento

Queen, in arrivo The Greatest, la serie online sulla loro storia

Come raccontato dal suo stesso creatore, il progetto Lego del famoso Queen – Live Aid è stato pensato e curato fin nei minimi dettagli, al fine di regalare ai fan una riproduzione che sia il più affidabile possibile.

“La scena che ho progettato utilizza tre pannelli 32x32” ha raccontato Mincher_Lee. “È stato un po’ uno shock il fatto che la scala finale sia tre volte più grande di un normale Lego Street View. Entrambi i lati del muro riproducono la stampa del logo Live Aid. Ci sono poi molti dettagli in questo set, specialmente nei vari strumenti sul palco”. Le minuzie dell’infrastruttura del palco e della strumentazione che vi troviamo sopra, si aggiungono a quelle dei personaggi che saranno in tutto sette: oltre alla voce di Freddie Mercury, ritroveremo i compagni di sempre Brian May (chitarrista), Roger Taylor (batterista) e John Deacon (bassista), insieme a tre cameramen.

Quello di Mincher_Lee non è la prima vera e propria ricostruzione Lego del Live Aid, ma di sicuro è quella che al momento sta generando la maggior approvazione da parte dei fan. Di sicuro i veri collezionisti potranno apprezzare la bellezza di un pezzo di questo tipo che sta non sta solo nel poter ammirare tra le mura di casa un passaggio storico della musica mondiale, ma anche rendere la scena perfettamente mobile e ricrearla come meglio si vuole, seguendo ciò che è realmente accaduto o interpretando il tutto a seconda dei propri gusti. 

Tutte le band storiche nella loro versione Lego

approfondimento

Queen: 30 anni fa usciva Innuendo, l'album d'addio di Freddie Mercury

È noto a tutti, l’impegno che l’azienda danese di giocattoli pone nell’ascolto attivo di quelli che sono i consumatori e le loro proposte. Sul sito ufficiale, i fan possono da alcuni anni partecipare attivamente proponendo i loro disegni e progetti. In genere, tutte le idee che superano i 10mila supporter, vengono prese in considerazione per essere realizzate in larga scala, quindi acquistate dal mercato.

Fino ad ora sono stati approvati più di 30 progetti dei fan, incluso uno speciale modello del famoso “Yellow Submarine” (già lanciato sul mercato nel 2016) che i Beatles citano nella loro canzone, ormai un evergreen. Ci sono però anche set già ispirati alla storia dei Queen e del loro frontman Freddie Mercury, oltre che una riproduzione dettagliata della cover “Master Of Puppets” dei Metallica e un carosello che ricostruisce in mattoncini i primi quattro album degli Iron Maiden. Mentre è solo di una settimana fa l’approvazione del progetto Lego dedicato alla band metal tedesca dei Rammstein.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.