Achille Lauro rivela la data di uscita del nuovo album: tutto quello che c'è da sapere

Musica

L’artista, reduce dal successo di Sanremo, ha deciso di regalare ai suoi fan un nuovo lavoro

Dopo il successo dei cinque quadri portati in scena a Sanremo 2021 (FOTO), Achille Lauro non ha nessuna intenzione di fermarsi. Anzi: lunedì 8 marzo ha annunciato il suo nuovo lavoro in studio, che si chiamerà semplicemente “Lauro”.

approfondimento

Achille Lauro, è uscito il nuovo singolo Solo noi: il testo

A scatenare la rete, però, non è soltanto la notizia dell’arrivo del nuovo disco ma un dettaglio della didascalia che accompagna il post su Instagram. “LAURO. Il mio ultimo disco. Dal 16 aprile ovunque. PRE ORDER ONLINE DA ORA. Per chi ha scelto di essere e di goderne. Per chi se ne frega. Per chi ha conosciuto la fine e della fine ha fatto il suo nuovo inizio. Per tutti gli incompresi, come lo siamo noi”.

Quella frase, “ultimo disco”, ha fatto tremare un po’ tutti i fan dell’artista che nei commenti del post chiedono a gran voce delle spiegazioni. Al momento Achille Lauro non ha specificato nient’altro se non la data d’uscita, prevista per il 16 aprile, e la cover del suo “Lauro”.

Achille Lauro e Sanremo, le mille sfaccettature della sua arte

approfondimento

Achille Lauro, i quadri del Festival di Sanremo

La partecipazione come ospite fisso a Sanremo 2021 ha fatto scoprire al pubblico un lato inedito della personalità e dell’arte di Achille Lauro. Musica, stile, riflessioni e una straordinaria presenza scenica hanno dimostrato la sua versatilità, e la sua capacità di reinventarsi di continuo. L’abbiamo visto con i suoi ultimi dischi, nei quali Achille Lauro ha esplorato diversi generi musicali, e non stupisce dunque che sia stato in grado di ideare e portare in scena all’Ariston lo show a cui tutti abbiamo assistito.

Ha fatto scalpore, ha fatto scandalo eppure la sua opera durante le cinque serate del Festival ha anche attirato centinaia di persone verso quello che è il suo universo artistico, fatto non solo di musica.

Se “Lauro” sarà davvero l’ultimo disco di Achille Lauro, la scelta potrebbe far parte di un percorso artistico più grande, in cui la musica non è che una piccola parte dell’opera. Queste sono, ovviamente, tutte supposizioni. E quell’“ultimo disco” potrebbe intendere ultimo disco in senso temporale. Fino a che non sarà l’artista a dire di più sulla questione, non resta che aspettare il prossimo 16 aprile per stringere tra le mani “Lauro” e scoprirne il contenuto.

Achille Lauro dai primi lavori fino al palco dell’Ariston

approfondimento

Paillettes, abiti griffati e provocazioni: i look di Achille Lauro

Achille Lauro inizia la sua carriera musicale nel 2012 con “Barabba Mixtape”, “Harvard Mixtape” e il collettivo musicale Quarto Blocco. Il successo all’interno del collettivo lo portano all’attenzione di alcuni dei grandi nomi della scena italiana come Marracash, Noyz Narcos, Gemitaiz e al disco “Achille Idol immortale”, che riscuote un buon successo dal pubblico.

Nel 2015 esce il suo secondo disco dal titolo “Dio C’è”, anticipato da “Young Crazy EP”, che vede la partecipazione di molti membri del Quarto Blocco e un ulteriore successo di pubblico. Il 2016 è l’anno di “Ragazzi madre”, il terzo disco dell’artista che consacra il suo sodalizio artistico con il produttore Boss Doms.

Il 2018 arriva “Pour L’amour” concepito come un’opera sperimentale che porta Achille Lauro fino al concerto del Primo Maggio.

Il 2019 è l’anno del vero boom dell’artista che con la partecipazione a Sanremo con “Rolls Royce” diventa uno dei nomi noti della scena italiana. Il brano di Sanremo più il singolo “C’est la vie” annunciano l’uscita di “1969”, il quinto disco dell’artista.

Il 2020 è forse l’anno più prolifico per Achille Lauro con la seconda partecipazione a Sanremo con “Me ne frego” e l’uscita di ben tre album: “1990”, con una serie di cover dance degli anni ‘90; “1969 Achille Idol Rebirth”, repack del precedente “1969”; “1920 - Achille Lauro & The Untouchable Band”, con diversi brani cover direttamente dagli anni ruggenti.

La sua opera arriva a compimento con la presenza fissa al Festival di Sanremo 2021 per i quadri che hanno ormai conquistato l’attenzione del pubblico. L’ultimo tassello di questo mosaico potrebbe essere “Lauro”, che andrebbe eventualmente a chiudere un percorso artistico ideale concepito sulla musica e sulla visualità.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.