Achille Lauro presenta la sua prima opera metafisica

Musica

Matteo Rossini

©Getty

Achille Lauro: “L’atto d'amore, rinchiuso in una gabbia da circo, diventa puro intrattenimento per il grande pubblico, mostrando la nudità percepita quando si è sottoposti a giudizio, come se la scelta di amare necessitasse approvazione o applausi”

Love is Love è il titolo della prima opera metafisica firmata Achille Lauro. Il poliedrico protagonista della scena discografica italiana ha sorpreso nuovamente il pubblico ponendo l’attenzione su discriminazioni e disuguaglianze che affliggono la nostra società.

Achille Lauro: “Come se la scelta di amare necessitasse approvazione o applausi”

approfondimento

1969 - Achille Idol Rebirth debutta in testa alla classifica

 

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino sta ospitando la trentacinquesima edizione del Lovers Film Festival, l’importante appuntamento che negli anni ha ottenuto sempre maggior successo e attenzione fino a diventare uno degli eventi più celebri a livello nazionale.

 

Il cantante di Me ne frego, classe 1990, è tra i protagonisti della giornata conclusiva di domenica 25 ottobre grazie a un’opera che ha subito riscosso numerosi consensi e grande eco mediatica.

 

Pochi minuti fa Achille Lauro ha presentato il nuovo progetto con un video sul profilo Instagram che conta più di 1.300.000 follower che ogni giorno seguono la sua vita tra musica, backstage, studi di registrazione e importanti messaggi mirati a sensibilizzare l'opinione su numerose tematiche.

approfondimento

Achille Lauro, esce il video di “Maleducata” e sorprende ancora

Love is Love vede protagonisti due ragazzi intenti a scambiarsi baci all’interno di una gabbia come simbolo dei pregiudizi sull’amore, sempre sotto osservazione da parte delle persone. Achille Lauro ha scritto nella didascalia del post: “Love is Love. La prima opera metafisica DirectedByAchilleLauro esposta in un museo, racconta cosa significhi essere oggetto di una discriminazione”.

 

In seguito, l’artista (FOTO) ha aggiunto: “L’atto d'amore, rinchiuso in una gabbia da circo, diventa puro intrattenimento per il grande pubblico, mostrando la nudità percepita quando si è sottoposti a giudizio, come se la scelta di amare necessitasse approvazione o applausi”.

 

Il progetto di Lauro De Marinis, questo il nome all’anagrafe, ha immediatamente ottenuto grande approvazione tanto da contare al momento più di 55.000 visualizzazioni e oltre 14.000 like su Instagram.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24