Rick Astley canta Everlong, una cover dei Foo Fighters

Musica

Rick Astley ricambia il favore dopo la session live in Giappone con Dave Grohl

I fan dei Foo Fighters sanno bene come vi sia un grande rispetto tra la band di Dave Grohl e la popstar degli anni Ottanta Rick Astley. Un episodio in particolare ha sottolineato questo rapporto tra esponenti musicali così distanti. Nel 2017 il frontman della rock band ha invitato Astley sul palco per un’apparizione a sorpresa.

L’evento in questione era il “Summer Sonic Festival” in Giappone. Una sessione che fece impazzire il pubblico, che ebbe modo di ascoltare la celebre “Never Gonna Give You Up”, proposta in una versione nuova, in pieno stile Foo Fighters.

Da allora sono trascorsi anni e Astley ha deciso di ricambiare il favore, omaggiando Dave Grohl e la sua band. Nel corso della quarantena dovuta al Covid-19 (GLI AGGIORNAMENTI - LO SPECIALE - I NUMERI ITALIANI: GRAFICHE) ha infatti deciso di registrare la propria personale versione di “Everlong”, una delle maggiori hit dei Foo Fighters.

Una versione acustica molto apprezzata sui social, che non stravolge particolarmente l’originale. Telecamera puntata all’interno del suo studio casalingo e via con lo show: “A volte devi semplicemente trovare la canzone che ti tira su e ti porta altrove. – dice Astley nel video – Ultimamente l’ho fatto molte volte. Una delle band che scelgo sempre, ci crediate o meno, sono i Foo Fighters”.

Rick Astley e Foo Fighters, i retroscena

approfondimento

La top 10 dei tormentoni estivi degli anni 90

Nel corso di un’intervista Rick Astley ha raccontato come andarono le cose in Giappone nel 2017, quando ebbe la possibilità di cantare insieme ai Foo Fighters. Fu proprio Dave Grohl ad avvicinarlo nel backstage, da grande fan: “Si è trattato di un momento un po’ folle. Mi si è avvicinato Dave Grohl, abbracciandomi. Dopo mezz’ora mi ha invitato a salire sul palco con loro. Non avevo mai incontrato la band e non sapevo perché mi stesso chiedendo di salire sul palco. Non avevo la minima idea di cosa sarebbe accaduto. Di colpo mi si è avvicinato e mi ha sussurrato “Faremo la tua canzone, ma la faremo come Teen Spirit’”.

Chi è Rick Astley

Chiunque abbia vissuto gli anni Ottanta da ragazzo sa bene chi sia Rick Astley. Non a caso si tratta di uno degli idoli di Dave Grohl (classe 1969). “Never Gonna Give You Up” è indubbiamente il suo singolo più celebre, primo estratto dal suo album di debutto “Whenever You Need Somebody”.

Ancora oggi adorata e ben conosciuta, è stata ovviamente la canzone scelta per la particolare session live del 2017. Raggiunse nel 1987 la vetta della classifica nel Regno Unito, restandovi per più di un mese.

In attività dal 1985 a oggi, vanta sei album in studio e ben 18 raccolte. Negli ultimi anni è stato al centro di una tendenza sui social, generata su “4chan”, nota come “rickcolling”. Uno scherzo che consisteva nel postare contenuti clickbait che conducessero al suo video ufficiale su YouTube di “Never Gonna Give You Up”, che oggi vanta più di 700 milioni di visualizzazioni. Una moda proseguita negli anni e di recente tornata in voga dopo che un utente è riuscito a far cascare nella trappola lo stesso Astley.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.