Tiziano Ferro e Jovanotti, il testo di "Balla per me"

Musica

Venerdì 5 giugno arriva in radio “Balla per me”, estratto dall’album “Accetto Miracoli”, che vede Tiziano Ferro duettare con Jovanotti

È il quinto singolo estratto dall’album “Accetto Miracoli” di Tiziano Ferro (uscito il 22 novembre scorso e già certificato Disco di Platino), “Balla per me”. Ed è il primo brano che vede il cantante di Latina duettare con Jovanotti. Insieme, i due - con la loro energia esplosiva e con voci decisamente diverse - danno origine ad una ballata dance incredibilmente coinvolgente.

Per Tiziano Ferro, Jovanotti è un vero e proprio idolo. «Era il 1987 quando comprai il mio primo disco italiano ed era di Jovanotti. Non sapevo nemmeno che si chiamasse Lorenzo ma il mio sogno era quello di cantare con lui. Ora è successo e il risultato è una delle canzoni più di cuore dell’album. Credo sia percepibile tutto il desiderio e l’entusiasmo di quel ragazzino di 7 anni, che sogna di cantare con il suo idolo e, sebbene non abbiamo mai avuto prima l’occasione di incrociare le nostre voci, in questo pezzo sembra che cantiamo insieme da sempre» ha raccontato Ferro.

«Fin dal primo momento in cui Tiziano mi ha fatto ascoltare “Balla per me”, mi si è stampato in testa il ritornello. É un pezzo che ha qualcosa di immediato, parla di vita vera su un battito che pulsa, ma presenta una complessità armonica e compositiva piuttosto inusuale oggi», gli ha fatto eco Jovanotti. Che ha elogiato il collega: «Per me è un onore essere in questa canzone con lui dopo tanti anni che, ogni volta che ci siamo visti, si finiva sempre per parlare di fare musica insieme. Lui è uno dei più grandi artisti che abbiamo, è quello che nell’ambiente si definisce un “killer”, uno di cui poi hanno buttato via lo stampo».

Il testo di “Balla per me”

approfondimento

Tiziano Ferro con Lorenzo Jovanotti...ecco "Balla per me"

Domani partirò di notte

Ma senza commentare

E me ne andrò a ragione o torto

Chi dimenticherà, chi non si sarà neanche accorto

Perché la vita è bella

Perché la vita è rara

Perché se guardo da dove son partito

Forse non troppo ma fatico

Oh-eh-oh, casa dov'è se ovunque sto male un po'?

Oh-eh-oh, mi trovi ancora qui ma forse no

Oh-eh-oh, il dolore che ho addosso è solo nostro

Oh-eh-oh, ma inizia una canzone e tu

E tu balli, balli ma dici "ballo, ballo invano"

Non mi guardano, io sì

E tu corri, corri ma corri meno, corri invano

Non è tanto ma balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me

Belli, da un passato in salita

A un presente a fatica

Roma ci difenderà ancora

Se non per sempre almeno per ora

Oh-eh-oh, casa dov'è se ovunque sto male un po'?

Oh-eh-oh, mi trovi ancora qui ma forse no

Oh-eh-oh, il dolore che ho addosso è solo nostro

Oh-eh-oh, ma inizia una canzone e tu

E tu balli, balli ma dici "ballo, ballo invano"

Non è tanto ma balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me

E con ciò vorrei ballare

E con ciò vale tutto un po' tutto

E con ciò mi ci si spezza il cuore ma ci sta

In casa noi soldati separati

Guerre aperte chiuse tra pareti

Però ancora vorrei vederti

Col sole sui tuoi occhi verdi

E tu balli, balli ma dici "ballo, ballo invano"

Non è tanto ma balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me

Balla per me.

Spettacolo: Per te