Laura Pausini in concerto a Faenza nel 2020

Laura Pausini
@Getty Images

Dopo 24 ore di misteri e supposizioni, svelati l’arcano: un live riservato ai soci del Fan Club

Erano impazzate le ipotesi più incredibili circa l’annuncio che avrebbe dovuto dare nella giornata di domenica 6 ottobre Laura Pausini. Si parlava di eventi di ogni tipo ma anche di una possibile gravidanza e invece ecco svelato l’arcano dopo 24 ore di mistero: il 5 settembre 2020 al palasport di Faenza, per l’occasione ribattezzato PalaPau, si terrà il “Pausini Be Me”, un grande concerto-festa che l’artista ha voluto organizzare per i suoi fans. L’evento, che durerà dalle 21 alla mezzanotte, sarà infatti aperto solo agli iscritti al suo Fan Club ufficiale e con lo stesso la Pausini dice di voler celebrare i 25 anni, visto che Laura4u nacque proprio nel 1995. «Ogni 5 del mese vi dirò qualcosa in più – ha scritto la cantante sul suo profilo Instagram – da oggi avete tutto il tempo per organizzarvi, non potete mancare»

Lo stop alla musica

Concluso l’1 agosto con il live di Cagliari il tour in coppia con Biagio Antonacci, la Pausini aveva annunciato uno stop alla musica per un paio d’anni. «Io dopo questo tour mi fermo per due anni. Non farò dischi. Mi devo un attimo fermare», queste le parole della cantante che dal 2013 ha pubblicato quattro album e soprattutto dato vita a ben tre tour mondiali. La scelta è nata probabilmente dopo un lungo periodo di riflessione e arriva pochi giorni dopo uno sfogo della stessa Laura Pausini che sui social aveva rivelato di sentirsi in colpa per non essere andata alla recita scolastica della figlia di sei anni: «Oggi voglio raccontarvi una cosa un po’ personale che spesso non viene presa in considerazione per chi fa un lavoro come il mio perché si pensa sempre che tutto sia sempre facile e semplice per noi cantanti». Laura Pausini ha festeggiato nel 2013 i venti anni di carriera con l’album "20 - The Greatest Hits" e il relativo tour mondiale. Due anni dopo ha pubblicato l’album "Simili" supportato da un altro lungo tour mondiale. Dopo solo un anno ha poi regalato ai fan “Laura Xmas”, album natalizio che ha ottenuto un grande successo. Infine nel 2018 ha dato vita al nuovo album di inediti “Fatti sentire” e anche in questo caso ha sostenuto un lungo tour mondiale. Quella di Faenza, la sua città, sarà quindi l’unica occasione per poter incontrare la cantante nel prossimo biennio.

L’ambasciatrice della musica italiana nel mondo

Laura Pausini è una delle pochissime musiciste italiane ad essere riuscite ad affermarsi anche fuori dai confini nazionali. Quando arriva al successo, vincendo la sezione Novità del Festival di Sanremo 1993 con “La Solitudine”, l’artista romagnola è una diciannovenne col sogno di fare carriera e alle spalle la scommessa pesante fatta su di lei dalla Warner Music Italy. Scommessa rivelatasi vincente, perché a quell’esordio al fulmicotone hanno fatto seguito successi in rapida sequenza. Già nel 1995 la sua musica è arrivata in Gran Bretagna (“Loneliness” è la versione inglese de “La Solitudine”) e il successo in Sudamerica e Spagna è pressoché istantaneo. Da allora una carrellata infinita di canzoni e riconoscimenti.