Girl power: la musica è donna

Inserire immagine
@Getty Images

Confidenza con il proprio corpo, coraggio, voglia di ribellione e di essere semplicemente se stesse sono alcune delle tematiche proprie del girl power. Ecco i cinque anthem pop!

San Valentino: 10 canzoni da ascoltare se sei single Spice Girls, le cinque canzoni più famose

Sono tante le artiste che nel corso della loro carriera hanno lanciato veri e propri anthem del girl power, da Cindy Lauper con “Girls Just Wanna Have Fun” alle Spice Girls con “WannaBe” che hanno portato a un sempre maggior sdoganamento della figura e della forza femminile attraverso brani che hanno messo in atto una rivoluzione musicale in cui la donna ha assunto finalmente sempre più importanza. Sicurezza del proprio corpo, coraggio e voglia di ribellione sono alcune delle tematiche più tratte all’interno dei brani entrati nella storia della musica pop.

Little Mix - “Woman Like Me”

Dire che le Little Mix hanno pubblicato brani con tematica il girl power è riduttivo, infatti il gruppo incarna l’essenza stessa di tale concetto, basti ascoltare il loro ultimo disco "LM5" o vedere il video musicale di “Strip” in cui appaiono senza veli e soprattutto non ricorrendo all’utilizzo di Photoshop così da mostrare le imperfezioni perfette dei loro corpi, ricoperti dagli insulti sessisti ricevuti negli anni. Pensiamo poi al brano “Power” in cui alla domanda su chi detenga il controllo della situazione, la risposta ricade ovviamente sulla donna o a “Touch” in cui si mostrano confidenti con il loro corpo nell’approccio a un ragazzo.

Tuttavia il singolo che spicca maggiormente per la tematica del girl power è proprio il primo brano estratto dal loro ultimo album, ovvero “Woman Like Me”. La canzone racchiude la rabbia di dover essere perfette agli occhi degli uomini, su cui però prevale la decisione di essere semplicemente se stesse, come detto anche nell’incipit del brano: "I always say what I'm feeling / I was born without a zip on my mouth / Sometimes I don't even mean it / It takes a little while to figure me out / I like my coffee with two sugars in it / High heels and my jewelry dripping / Drink and I get all fired up / Insecure but I'm working with it / Many things that I could get rid of / Ain't about to give it up”.

Da vedere assolutamente anche il video in cui il concetto del girl power viene rappresentato dal dover essere le donne che la società si aspetta. Il lavoro ha ottenuto un successo straordinario guadagnando oltre 150 milioni di visualizzazioni su YouTube e il premio come miglior video dell’anno ai prestigiosi BRIT Awards.

 

Demi Lovato - “Confident”

Basta sentirsi un brutto anatroccolo, Demi Lovato fa esplodere tutta la sua rabbia in questo brano in cui annuncia fieramente di essere felice del proprio corpo nonostante più volte sia stato oggetto di insulti. Nel singolo l’artista chiede cosa ci sia di male nel sentirsi “confident” con se stesse: “It's time to get the chains out / Is your tongue tied up? / ‘Cause this is my ground / And I'm dangerous / And you can get out / But it's all about me tonight / So you say I'm complicated / That I must be outta my mind / But you had me underrated / Rated, rated / What's wrong with being, what's wrong with being / What's wrong with being confident?”.

 

Britney Spears - “Overprotected”

Un brano in cui Britney da un lato urla la voglia di non esser più al centro dei media, come farà poi anche qualche anno dopo con “Piece of me” in cui parla della continua attenzione ricevuta, dall’altro di essere stanca di venir considerata una bambina. Nella canzone, contenuta all’interno del disco "Britney", la Principessa del Pop afferma fieramente di non voler più essere guidata preferendo viversi la vita da sola con i suoi sbagli. L’incipit della canzone è già un urlo forte e chiaro del suo pensiero: “Say hello to the girl that I am / You're going to have to see through my perspective / I need to make mistakes just to learn who I am / And I don't want to be so damn protected”.

 

Katy Perry - “Roar”

Un lento e costante processo di liberazione che alla fine porta la cantante a urlare tutta se stessa. Dall’essere in ombra e in secondo piano fino a diventare una combattente, Katy Perry porta in alto la bandiera del girl power con “Roar”: “You held me down, but I got up / Already brushing off the dust / You hear my voice, your hear that sound / Like thunder, gonna shake the ground / You held me down, but I got up / Get ready 'cause I had enough / I see it all, I see it now / I got the eye of the tiger, a fighter / Dancing through the fire / ‘Cause I am a champion, and you're gonna hear me roar”.

 

Christina Aguilera - “Beautiful”

Non solo girl power ma anche lotta per i diritti civili. È il 2002 quando Christina Aguilera ci regala questa straordinaria ballad in cui lancia un messaggio: siamo tutti bellissimi a prescindere da quello che le persone possano dire o pensare. Le differenze sono belle, non un problema. Christina canta: “I am beautiful / No matter what they say / Words can't bring me down / I am beautiful / In every single way / Yes words can't bring me down / Oh no / So don't you bring me down today”.