Nirvana, il doppio vinile dell'album “Live At The Paramount”

Musica
nirvana-doppio-vinile-album-live-at-the-paramount

Il 5 aprile, in ricordo della scomparsa di Kurt Cobain, arriva il doppio vinile di “Live At The Paramount”

Il prossimo 5 aprile sarà un appuntamento molto importante per i fan dei Nirvana, che non solo ricorderanno i 25 anni trascorsi dalla scomparsa di Kurt Cobain, ma potranno acquistare anche il doppio vinile del concerto “Live At The Paramount”, tenutosi il 31 ottobre del 1991 presso il Paramount Theatre di Seattle, nell’ambito del tour “Nevermind”.

Il doppio vinile del “Live At The Paramount”

Il concerto di Seattle è stato già pubblicato in versione Blu-ray e DVD nel 2011. Inoltre, è l’unico live dei Nirvana ad essere stato ripreso su pellicola da 16mm. Il 5 aprile, il “Live At The Paramount” tornerà in doppio vinile, con tanti interessanti extra, un poster in formato 12×24 e un esclusivo “pass vip” in stoffa e adesivo, che rappresenta la replica dell’originale pass usato dagli operatori tecnici che hanno lavorato al concerto.

La scaletta del concerto e le tracce del doppio vinile

Il doppio vinile “Live At The Paramount”, in uscita il prossimo 5 aprile, conterrà i brani che hanno composto la setlist portata sul palco dalla band. Si tratta di 20 tracce, con canzoni come “Jesus doesn't want me for a sunbeam”, “Floyd the barber”, “Sliver”, “Rape me” e molte altre. Questa è la scaletta con i brani:

  1. Jesus doesn't want me for a sunbeam (The Vaselines cover)
  2. Aneurysm
  3. Drain you
  4. School
  5. Floyd the barber
  6. Smells like teen spirit
  7. About a girl
  8. Polly
  9. Breed
  10. Sliver
  11. Love buzz (Shocking Blue cover)
  12. Lithium
  13. Been a son
  14. Negative creep
  15. On a plain
  16. Blew
  17. Encore:
  18. Rape Me
  19. Territorial pissings
  20. Endless, nameless

Il libro sulla storia dei Nirvana e di Kurt Cobail

La scelta del 5 aprile come data di uscita del doppio vinile di “Live At The Paramount” rappresenta sicuramente un modo per celebrare il 25esimo anniversario della morte di Kurt Cobain, cantante della band e simbolo di una generazione. Per questo appuntamento, tuttavia, sono previste anche altre iniziative, come la pubblicazione del libro “Serving the servant: remembering Kurt Cobain” di Danny Goldberg, manager della band dal 1990 al 1994. Il manoscritto uscirà in tutte le librerie il 2 aprile e conterrà ricordi e testimonianze sulla storia dei Nirvana e su quella personale del frontman Cobain. Saranno svelati aneddoti e riportate interviste agli amici e ai familiari di Cobain, a partire dalla moglie Courtney Love. Parleranno del frontman anche gli stessi membri della band, come il batterista Krist Novoselic. 

25 anni fa moriva un’icona generazionale

Kurt Cobain è stato il leader, il chitarrista e il cantante del gruppo statunitense dei Nirvana, scomparso prematuramente il 5 aprile del 1994 all’età di 27 anni. Il corpo privo di vita fu rinvenuto l’8 aprile nella sua abitazione nei pressi di Seattle. Secondo la polizia, il cantante si tolse la vita tre giorni prima con un colpo di fucile. Insieme al cadavere, fu ritrovata anche una lettera, che la polizia classificò tra le prove del suicidio, e una scatola di sigari contenenti siringhe per l’assunzione di eroina. Gli esami tossicologici rivelarono, infatti, la presenza di dosi elevate di droga nel sangue.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.