Dolor y Gloria: trama, trailer, cast del film

Pedro Almodovar torna al Festival di Cannes con “Dolor y gloria”, interpretato da Antonio Banderas e Penelope Cruz

A tre anni di distanza dall’ultimo film, Pedro Almodovar torna nelle sale con “Dolor y gloria”, considerata una delle pellicole più autobiografiche e intime del regista spagnolo. Per l’occasione, Almodovar ha voluto come protagonisti due attori che gli devono il successo internazionale: Antonio Banderas e Penelope Cruz. Il primo ha debuttato nel 1982 proprio con un film di Almodovar, “Labirinto di passioni”, mentre Penelope Cruz fu scelta per “Carne tremula” e per il fortunatissimo “Tutto su mia madre”, vincitore dell’Oscar come miglior film straniero. Il trio si è ricomposto per “Dolor y gloria”, già grande successo in Spagna e atteso il 17 maggio al Festival del Cinema di Cannes, in contemporanea con l’uscita nei cinema italiani.

Dolor y gloria: la trama del film

“Dolor y gloria” racconta la storia di Salvador Mallo (Antonio Banderas), regista sul viale del tramonto che ricorda con nostalgia il suo passato. Gli passano dinanzi agli occhi l’infanzia negli anni ‘60, il trasferimento con i genitori a Paterna, un comune della provincia di Valencia, i propri desideri, il primo amore. E poi la Madrid degli anni ‘80, vissuta da adulto, le sofferenze per l’amore perduto e il rifugio nella scrittura. E il cinema, unica passione che lo ha tenuto in vita e che ora è causa del suo dolore. Pedro Almodovar ha raccontato che in “Dolor y gloria” c’è tutta la sua vita, Salvador Mallo vive in una casa che è la ricostruzione di quella del regista e la maggior parte delle esperienze vissute dal personaggio sono state vissute dallo stesso Almodovar.

Dolor y gloria: il cast del film

Per interpretare un film così intimo e personale, Pedro Almodovar ha riunito i suoi attori feticcio, primo su tutti Antonio Banderas, che interpreta il suo alter-ego. Nessuno meglio di Banderas sarebbe potuto entrare così a fondo nella parte di Mallo, spogliandosi di tutti i successi hollywoodiani e tornando la persona semplice di quando era ancora uno sconosciuto. L’attore e il regista hanno vissuto molte esperienze insieme negli anni ‘80, molte delle quali vengono raccontate in “Dolor y gloria”. Antonio Banderas deve a Pedro Almodovar il grande successo, i due hanno girato insieme otto film: Labirinto di passioni (1982), Matador (1986), La legge del desiderio (1987), Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988), Legami! (1990), La pelle che abito (2011), Gli amanti passeggeri (2013) e quest’ultimo. Nei panni della madre di Mallo da giovane, Jacinta, un’altra attrice diventata famosa in tutto il mondo grazie a Pedro Almodovar: Penelope Cruz. L’attrice racconta di aver sempre desiderato recitare in un film del regista, ma ai provini veniva sempre scartata perché troppo giovane per i ruoli richiesti. L’occasione arriva con Carne tremula, nel 1997, ma è Tutto su mia madre (1999) e la conseguente vittoria dell’Oscar come miglior film straniero che le apre le porte di Hollywood. Dopo alcuni ruoli negli Stati Uniti, nel 2006 Almodovar la vuole di nuovo per un film molto spagnolo, Volver. Seguono poi Gli abbracci spezzati nel 2009 e Gli amanti passeggeri nel 2013. Altra protagonista del film è la città di Valencia, che aveva fatto già da sfondo a La mala educacion del 2004.