Muhammad Ali, tutti i film che hanno raccontato il leggendario pugile

Cinema
Ansa/WebPhoto

Il 17 gennaio 1942, 80 anni fa, nasceva a Louisville Cassius Marcellus Clay Jr., colui che sarebbe diventato uno più iconici atleti di tutti i tempi. “The Greatest” è morto nel 2016 ma la sua figura è stata portata sul grande schermo numerose volte, in film e documentari. Ecco i più importanti

“I’m the greatest”. Sono il più grande. Nel 1963 la Columbia Records pubblicava con questo titolo un album di spoken word e proto-rap a firma di Cassius Clay, un giovane straordinario pugile che pochi mesi più tardi sarebbe diventato campione del mondo dei pesi massimi contro Sonny Liston (urlando ancora sul ring la stessa frase). Il giorno dopo il trionfo annunciò al mondo di essersi convertito all’Islam, cambiando il suo nome in Muhammad Ali. Nato a Louisville il 17 gennaio 1942, oggi avrebbe compiuto 80 anni. È stato il più leggendario pugile di tutti i tempi, maestro del trash talking, un’icona dello sport forse senza eguali, con un carisma e una capacità comunicativa unici e un impatto mediatico fino a quel momento sconosciuto, entrando di prepotenza nei dibattiti sulla guerra in Vietnam o sulla segregazione razziale. La figura di Ali, morto il 3 giugno 2016 in seguito a una lunga lotta con il Parkinson, non poteva lasciare indifferente il cinema. Ecco come il grande schermo ha raccontato The Greatest. 

Io sono il più grande - The Greatest (1977)

approfondimento

The Greatest, la storia di Muhammad Ali. FOTO

Ali, insieme a Richard Durham, nel 1975 scrisse il romanzo The Greatest: My Own Story, che diventò la base di un soggetto cinematografico per un film biografico. Diretto da Tom Gries e Monte Hellman, racconta la vita del pugile dalle Olimpiadi di Roma del 1960 fino alla riconquista del titolo dei pesi massimi contro George Foreman, nel mitologico incontro “The Rumble in the Jungle” del 1974. La particolarità è che Ali interpreta sé stesso.

L’influenza su Rocky

La figura di Ali ha chiaramente ispirato il personaggio di Apollo Creed, interpretato da Carl Weathers nei primi quattro film della saga di Rocky. Lo stile di combattimento di Apollo è identico a quello di Ali. E anche gli atteggiamenti provocatori nelle conferenze stampa e prima dei match sono un rimando evidente. Da citare anche il film del 2016 The Bleeder - La storia del vero Rocky Balboa, dedicato al pugile Chuck Wepner che sfidò Ali nel 1975 per il titolo mondiale dei pesi massimi. Muhammad Ali vinse solo alla quindicesima ripresa per KO tecnico. Nel film che racconta questa vicenda Pooch Hall interpreta il campione di Louisville.

Quando eravamo re (1996)

approfondimento

I migliori film sul mondo dello sport

Il film diretto da Leon Gast ha vinto l’Oscar come miglior documentario nel 1997. When We Were Kings usa interviste e materiale d’archivio per raccontare il celebre incontro tra Ali e Foreman, da molti considerato il match di boxe più famoso di tutti i tempi, che si svolse il 30 ottobre 1974 a Kinshasa. E nel farlo documenta anche l’altrettanto famoso concerto di musica soul che accompagnò l’evento. L’intera pellicola ripercorre la carriera di Ali, focalizzandosi sul suo impegno per i diritti civili a favore degli afroamericani. Indimenticabile il grido Alì, boma ye (“Ali uccidilo”) che veniva scandito dal pubblico in quei giorni.

King of the World (2000)

La Abc nel 2000 realizzò un film per la tv diretto da John Sacret Young. Racconta le prime fasi della carriera di Muhammad Ali (interpretato da Terrence Howard) all’epoca ancora conosciuto come Cassius Clay. La pellicola è basata sulla biografia scritta da David Remnick. La trama segue le vicende del pugile dalla vittoria della medaglia d’oro ai Giochi Olimpici di Roma fino all’incontro con Liston del 1964.

Ali (2001)

vedi anche

Will Smith rivela i suoi migliori e peggiori film: la classifica

Il film di Michael Mann vede Will Smith nei panni di Muhammad Ali (e ottenne anche una candidatura come attore protagonista agli Oscar per la sua interpretazione). La pellicola ripercorre dieci anni di vita del pugile dalla vittoria contro Liston del 1964 al match contro Foreman del 1974, passando per la conversione all’Islam e il rifiuto di arruolarsi per il Vietnam, che gli costerà diversi anni di inattività.

Muhammad Ali’s Greatest Fight (2013)

Stephen Frears ha raccontato in un film per HBO la battaglia tra Muhammad Ali e il governo statunitense dopo che il pugile si rifiutò di partire per la guerra in Vietnam. Questa sua clamorosa decisione gli costò anche la revoca del titolo vinto nel 1967 e l’arresto. Il film venne presentato fuori concorso a Cannes.

One Night in Miami (2020)

approfondimento

One Night in Miami in streaming dal 15 gennaio: la recensione

Il film di Regina King, tradotto in Italia come Quella notte a Miami… è l’adattamento di una pièce teatrale che racconta, prima con vicende reali e poi inventate, di un incontro in hotel tra Cassius Clay, Malcolm X, il cantante Sam Cooke e il giocatore di football Jim Brown, costretti dalla segregazione razziale a festeggiare in albergo la vittoria del pugile nell’incontro con Sonny Liston. Ali è interpretato da Eli Goree.

I documentari

I documentari su Ali sono stati numerosi. Tra i migliori bisogna citare a.k.a. Cassius Clay (1970), Ali the Fighter (1975) che racconta il match contro Joe Frazier, Facing Ali (2009) con interviste ai suoi avversari sul ring, The Trials of Muhammad Ali (2013) che racconta gli aspetti più politici e civili della sua vita, I Am Ali (2014) che presenta alcuni audio dell’archivio personale del pugile.

Spettacolo: Per te