Bentornato Papà, il trailer del film in concorso in anteprima mondiale al Bif&st

Cinema

Camilla Sernagiotto

È uscito il video che anticipa ciò che vedremo nella pellicola diretta e interpretata da Domenico Fortunato che è tra le anteprime mondiali in concorso al Bari International Film Festival. Atteso in anterprima per il 29 settembre, verrà poi distribuito nelle sale cinematografiche a ottobre da Altre Storie

È uscito il trailer di "Bentornato Papà", il film diretto e interpretato da Domenico Fortunato che sarà presentato il 29 settembre tra le anteprime mondiali in concorso al Bif&st.

Dopo la presentazione, attesa tra 15 giorni al Bari International Film Festival, la pellicola uscirà nelle sale cinematografiche a ottobre, distribuita da Altre Storie.

Si tratta di una produzione di Altre Storie - la casa di produzione romana che fa capo a Cesare Fragnelli - assieme a Rai Cinema.
Prodotto da Cesare Fragnelli con il contributo della Regione Puglia e di Apulia Film Commission, "Bentornato Papà" si rivela una commovente storia familiare con Domenico Fortunato, il regista, anche nel ruolo di protagonista.


Ad affiancarlo c'è un cast ricco di stelle nostrane, tra cui spiccano i nomi di Donatella Finocchiaro, Riccardo Mandolini, Dino Abbrescia, Giorgio Colangeli, Giulio Beranek, Silvia Mazzieri, Sara Putignano e Franco Ferrante. Oltre all’esordiente Giuliana Simeone.

Potete guardare il trailer ufficiale del film "Bentornato Papà" nel video che trovate in alto, in testa a questo articolo.

La trama

approfondimento

Morto il padre di Hugh Jackman, le parole dell'attore su Instagram

La pellicola narra una storia familiare caratterizzata da legami profondi. Legami così profondi da scavalcare le tante incomprensioni.
Da un lato c'è Franco (interpretato da Domenico Fortunato), un padre che ha dedicato tutto se stesso alle cose per lui più importanti della vita: la famiglia e il lavoro.
Dall'altro lato troviamo Andrea, il figlio di Franco che è uno studente diviso tra ambizioni e paure (entrambe tipiche della sua giovane età), e Alessandra, la figlia che come sogno nel cassetto ha quello di insegnare, diventando maestra.
L'affresco familiare è molto ampio e comprende anche la moglie Anna, tanto amorevole quanto apprensiva, e pure il fratello di Franco, Silvano, a cui lui è legatissimo.

All'improvviso un evento tragico colpirà Franco e finirà con lo sconvolgere la sua vita e anche quella dei suoi familiari. Tutti quanti incominceranno un percorso di terapia dell'anima, nella speranza di trovare un nuovo equilibrio. Ma i colpi di scena sono tanti e tutto finirà per cambiare ancora una volta. Esattamente come nella vita, dove "panta rei": tutto scorre, tutto cambia e tutto è sempre in divenire.

La malattia è l’antagonista di questa pellicola toccante e molto intensa, un “villain” contro cui tutti quanti i personaggi di questo film corale combatteranno. Ma la forza della vita, dell’amore e della famiglia - intesa come gruppo di cari che veicolano empatia e solidarietà, quindi non soltanto prettamente come “sangue del mio sangue” - sarà ciò che permetterà di affrontare la più grande paura dell’uomo. La più grande paura di noi tutti.

Le parole del regista e protagonista

approfondimento

La festa del papà si festeggia anche sullo schermo

"Sono davvero felice e onorato che Bentornato Papà sia stato scelto tra i film in concorso al Bif&st e spero che il pubblico lo apprezzi. È un film che racconta la vita quella ‘bella’, semplice, potente e piena d’amore. La malattia non è solo un momento doloroso, è anche la possibilità di abbattere quei muri costruiti involontariamente negli anni, fatti di silenzi e di incomprensioni, l’occasione di riavvicinarsi, di crescere. Ringrazio quindi Altre Storie, Rai Cinema e il Bif&st per aver creduto in me", queste le parole del regista e protagonista di "Bentornato Papà", Domenico Fortunato.

La produzione

approfondimento

Bifest 2021, programma e ospiti del Bari International Film Festival

Il film "Bentornato Papà" è stato girato tra Martina Franca, in provincia di Taranto, e Roma.
La sceneggiatura è stata scritta da Cesare Fragnelli, Francesca Schirru, Lorenzo Righi, Michele Santeramo e Domenico Fortunato.


La fotografia è curata da Giorgio Giannoccaro; della scenografia si è occupato Marco Vigna, mentre le musiche originali sono state scritte da Silvia Nair e i costumi ideati e realizzati dalla costumista Magda Accolti Gil.

Francesca Schirru è l’aiuto regia e Antonio Alessi è l’organizzatore generale.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.