Genitori vs Influencer, l'educazione dei figli ai tempi dei social

Cinema sky cinema

Il 4 aprile, in prima assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW, disponibile anche on demand, arriva la nuova commedia di Michela Andreozzi con Fabio Volo. Ecco cosa ci hanno raccontato in conferenza stampa la regista e il cast del film

“Insegnate ai vostri figli come pensare, non cosa pensare.” La frase è dell’etologo Richard Dawkins. Un proposito semplice da leggere ma assai complesso da realizzare. Perché essere genitori, si sa, è il mestiere più difficile del mondo.  E lo è ancora di più, in questa società sempre più complessa, in cui tutti siamo perennemente connessi e in cui i social network risultano sempre presenti: Se poi un padre si ritrova da solo, come il protagonista di Genitori vs Influencer a dover confrontarsi con una figlia della generazione Zeta, la missione risulta quasi impossibile. Ed è proprio questa la sfida che ha affrontato e vinto la regista Michela Andreozzi.

approfondimento

Genitori vs Influencer, una clip del film in esclusiva

Dopo aver narrato con successo la condizione femminile con titoli come Nove Lune e mezza e Brave ragazze, la cineasta ha scelto di parlare di paternità, come ci ha confermato in conferenza stampa:

 “Era il mio desiderio raccontare la storia di un padre, visto che di madri mi sono occupato in passato. Ero molto curiosa di rappresentare quel periodo terribile e meraviglio che è l’adolescenza. Nello specifico nel film, il genitore vedovo ha cresciuto la figlia a propria immagine e somiglianza. I due vivono un rapporto idilliaco e simbiotico, finché non viene rotto giustamente il cordone ombelicale. Solo che alla mia epoca che era il tempo delle mele, le cause potevano essere le fughe in motorino, le serate in discoteca, il tornar le prime esperienze sessuali, mentre oggi il terreno di incontro e scontro è quello dei social network. Personalmente, non so se questa generazione Z sia davvero rapita dai social, credo che abbia acquisito un certo equilibrio nella gestione di questi mezzi nell’ultimi anni. Detto ciò i social, anche a causa del periodo che stiamo vivendo, sono entrati a far parte di tutti, li usano anche i nonni per comunicare con i nipoti. Insomma sono diventati The New Muretto, The New Discoteca, The New Piazza. Così quando Fabio Bonifacci mi ha proposto questo soggetto, mi sono accorta che non c’era nessun film che parlasse del rapporto genitori figli ai tempi dei social, anche se si tratta di un molto presente nella nostra vita.”

approfondimento

Genitori vs Influencer: le foto del nuovo film Sky Original

Uno dei tanti pregi del film, come sottolinea Margherita Amedei, senior director di Sky Cinema “è di risultare credibile e di avere la capacità di parlare a tutti: alla generazione Zeta, incarnata dal personaggio di Ginevra, ai Millienials perfettamente rappresentati da Giulia De Lellis, e ai Boomer, come Fabio Volo. E poi il nostro intento come Sky Original è quello di divertire, intrattenere il pubblico, ma anche quello di farlo riflettere.”

approfondimento

Genitori vs Influencer, il film arriva il 4 aprile su Sky

Se Genitori vs Influencer funziona come cartina di tornasole, il merito è anche del cast che Michela Andreozzi ha scelto di istinto, di pancia e, come un ottimo allenatore, ha messo in campo la squadra migliore. In questo senso Fabio Volo risulta un boomer perfetto. Ecco le parole dell’attore e scrittore:

“È stata un’esperienza bellissima. E poi ho potuto coronare un sogno interpretare un professore. E una cosa che avrei voluto fare nella vita e ho potuto farlo per alcuni mesi sul set. La cosa che ho amato del mio personaggio è il fatto che in quanto vedovo, cresca questa figlia da sola, facendole leggere Spinoza e  Kierkegaard e poi quando arriva il conflitto, non riesce a gestirlo. In fondo il film mette in scena due mondi pieni di pregiudizi: quello dei boomer convinti che tutto quello che a loro non piace sia stupido e quello degli adolescenti che credono che i genitori e gli adulti in generale non capiscano niente. Ed è bello che alla fine i due universi si incontrino e prendano il meglio gli uni dagli altri. Perché l’importante sono sempre i contenuti che vengono proposti. Io credo che l’umanità si sia evoluta perché si è influenzata a vicenda invitano. E il messaggio che viene veicolato a fare la differenza. Ci sono influencer che consigliano libri o mostre e danno consigli su un’alimentazione corretta.”

approfondimento

Genitori Vs Influencer, a Pasqua in prima tv su Sky Cinema e Now Tv

Dopo l’ottimo horror The Nest, e Regina (presentato al Festival di Torino) la giovane Ginevra Francesconi dimostra ancora una volta il suo talento attoriale, niente affatto acerbo, nonostante la giovanissima età. L’attrice è davvero coinvolgente nella parte di Simone, talentuosa esponente ella generazione. “Credo che quello che ci caratterizzi e la voglia di crescere e di diventare adulti. Un desiderio di libertà e di indipendenza che ci accomuna e che ci fa sognare molto. Però abbiamo la consapevolezza che l’età che stiamo vivendo è bellissima. E a volte vorrei essere un eterno Peter Pan. Insomma l’adolescenza si divide tra questi due estremi. Riguardo personalmente sono affascinata dal mondo degli Influencer, anche se lo conosco poco.”

approfondimento

Pacifico torna al cinema e firma le musiche di Genitori VS. Influencer

Il mondo dei social, invece, non ha segreti per Giulia De Lellis, che nel film veste i panni, l’influencer Ele-O-Nora: “Oltre che per la professione, il personaggio che interpreto nel film ha molti in comune con me anche caratteriali. Mi sono divertita molto a recitare questa parte. L’aspetto più smaccatamente umoristico di Genitori Vs Influencer è affidato al grande Nino Frassica che anche in conferenza stampa ribadisce la sua spumeggiante e surreale vis comica: “Io più che come attore, sono contento come mamma di aver partecipato a questo film. Io, in fondo sono qui come rappresentante del coro, ovvero gli abitanti del condominio che sono Massimiliano Vado, Paola Minaccioni e Paola Tiziana Cruciani. Io non frequento molto i social, sono fermo al tostapane”. E in questo senso Genitori vs Influencer è una sorta di Manuale per conoscere termini che non tutti conoscono come Challenge e shitstorm, perché la pellicola è soprattutto “un invito al confronto, senza pregiudizi”, come ha sottolineato al regista.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.