Spider-Man: No Way Home sarebbe ispirato al fumetto "Happy Birthday"

Cinema

Il celebre ciclo di Straczynski e John Romita Jr. potrebbe essere adattato, passando dai viaggi nel tempo a quelli nel multiverso Marvel

Spider-Man: No Way Home” promette grandi sorprese ai fan del MCU. Potrebbe rivelarsi uno dei titoli più importanti della Fase 4, inaugurata da “WandaVision”. La data d’uscita è fissata per il 17 dicembre 2021. Tom Holland, ovvero Peter Parker, dovrà fronteggiare la sua avventura più difficile. Il mondo conosce il suo volto e deve difendersi dalle accuse d’omicidio ai danni di Mysterio.

approfondimento

Spider-Man: No Way Home, il nuovo costume di Tom Holland: FOTO

La trama dovrebbe ruotare intorno al concetto di multiverso, con il protagonista posto dinanzi ad altre versioni dell’uomo ragno, interpretate da Tobey Maguire e Andrew Garfield. Nulla di tutto questo è stato confermato ma gli indizi non mancano. I fan, però, stanno diffondendo ipotesi sul web relative al ciclo di fumetti al quale il film possa fare riferimento. Una su tutte sta trovando spazio online. Un utente di Reddit, in passato risultato affidabile in termini di scoop, ha citato il ciclo “Buon compleanno” di Straczynski e John Romita Jr. 

La storia di Buon compleanno

approfondimento

Le migliori serie TV da vedere a marzo

In questo celebre ciclo del 2003, diviso in tre parti, si vede Spider-Man lottare fianco a fianco con Doctor Strange. Come sappiamo, il personaggio interpretato da Benedict Cumberbatch troverà spazio nella terza pellicola standalone di Tom Holland (annunciata anche la presenza di Wanda Maximoff). Per quanto si tratti di un ciclo a fumetti datato e la connessione con “No Way Home” rientri nel novero delle mere ipotesi, è bene sottolineare un doveroso Spoiler Alert.

approfondimento

Spiderman 3: prime foto ufficiali del film con Tom Holland e Zendaya

Strange spedisce l’eroe indietro nel tempo. L’obiettivo è quello di impedire a Reed Richards di aprire il portale che consente a Dormammu di entrare nel nostro mondo. Peter si ritrova così a vagare nello spazio-tempo, rivivendo momenti del passato e ottenendo visioni future. Nel fumetto ha modo di volgere lo sguardo al giorno della sua morte.

Inevitabili alcuni scontri, che portano sulle pagine di questo storico ciclo alcuni nemici particolarmente amati dai fan. Strange, alla fine, gli consente di salutare per l’ultima volta sua zio Ben. Il concetto di fondo potrebbe essere adattato e modificato in svariati punti. Invece di viaggiare nel tempo, Peter potrebbe muoversi in svariate dimensioni, ritrovandosi faccia a faccia con altre versioni di sé e numerosi nemici ben noti ai fan dell’eroe. Tutto ciò fa ben sperare i fan in vista di ritorni clamorosi, non annunciati, come il Goblin di Willem Dafoe. Non è da escludere, inoltre, che in uno di questi multiversi vi sia un Tony Stark ancora in vita. L’addio a zio Ben potrebbe tramutarsi in un ultimo saluto a Iron Man.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.