Bob Marley: in arrivo il biopic sulla leggenda del reggae

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

Il mostro sacro della musica nonché re indiscusso del reggae si vedrà intitolato un film biografico che verrà diretto da Reinaldo Marcus Green, già regista della pellicola su King Richard uscita nel 2020. A produrlo sarà la Paramount e i produttori saranno anche la moglie Rita e i figli Ziggy e Cedella

Finalmente è arrivato anche il momento della leggenda del reggae: tra i tantissimi biopic musicali che stanno sbocciando come margherite su un prato primaverile, a fiorire ci sarà pure quello dedicato a Bob Marley.

 

È la Paramount la casa di produzione al cui ingresso verrà affisso il fiocco azzurro. Anzi, in questo caso si parlerà semmai di fiocco verde-giallo-rosso, ossia i colori simbolici del rastafarianesimo, presi in prestito dalla bandiera etiope...

Il regista del biopic su Bob Marley

approfondimento

Bob Marley: tutta la discograzia con contenuti inediti

La Paramount ha già scelto chi sarà a dirigere il biopic: Reinaldo Marcus Green, già firma registica della pellicola biografica dedicata a King Richard, uscita nel 2020.

 

Il film su Marley ha l’autorizzazione degli eredi, che sono addirittura i produttori del progetto quindi saranno impegnati in prima linea affinché la pellicola racconti fedelmente la sua vita (purtroppo molto breve - dato che Bob Marley è scomparso all’età di 36 anni - ma comunque parecchio intensa).

 

I produttori saranno quindi Ziggy Marley, Cedella Marley e Rita Marley assieme a Robert Teitel.
Ziggy e Cedella sono tre dei tantissimi figli di Bob, che nel corso della sua breve vita ha avuto sei figlie e sette figli, tre avuti con la moglie Rita, due adottati da due relazioni precedenti di lei e i restanti otto da relazioni con donne da cui poi si è separato.
Ziggy e Cedella sono figli avuti con Rita Marley, l’altra produttrice di questo biopic.

Le parole del regista Reinaldo Marcus Green

approfondimento

Bob Marley, le frasi più belle delle sue canzoni

“Bob Marley vive dentro tutti noi. La sua musica riesce a oltrepassare le generazioni, i continenti così come il colore della pelle. Sono onorato di poter lavorare con la famiglia Marley per questo progetto, grazie anche alla Paramount Pictures.Le persone vogliono conoscere il vero Bob Marley e questa pellicola sarà un percorso che porterà a capire la sua musica e l’eredità che ci ha lasciato. Un’eredità fatta di umiltà, grazia e soprattutto amore”, ha dichiarato il regista Reinaldo Marcus Green.

Bob Marley, la leggenda del reggae

approfondimento

Bob Marley, il re del reggae: le canzoni più famose

Bob Marley, al secolo Robert Nesta Marley, è stato un cantautore, chitarrista e attivista giamaicano che ha avuto un ruolo chiave nel promulgare e far conoscere in tutto il mondo non solo un genere musicale, ossia il reggae, ma anche quello stile di vita che si accompagna a esso.

È stato colui che più di tutti ha reso celebre, al di fuori della Giamaica, il reggae e la filosofia di vita che ruota attorno a quel sound.
La sua musica racconta e veicola messaggi importantissimi, quasi sempre inerenti al tema della lotta contro l'oppressione politica e razziale.
Le sue canzoni hanno messaggi di amore, di pace e di comunione, con un costante invito in sottofondo rivolto ai popoli neri. Bob Marley cercava di incalzarli affinché raggiungessero un’unione che, secondo lui, sarebbe l’unica via possibile verso la libertà e l’uguaglianza.

Con brani considerati ormai dei classici, come Get Up, Stand Up, One Love, No Woman, No Cry, Could You Be Loved, Buffalo Soldier, Jammin' e Redemption Song, Bob Marley è un mostro sacro delle sette note. Ma non solo.
Nel corso della sua breve vita è diventato anche un leader politico, spirituale e religioso.

Nel 1978 gli è stata conferita la medaglia della pace dalle Nazioni Unite, a nome di ben 500 milioni di africani.
Bob Marley è scomparso all’età di 36 anni nel 1981 a causa delle complicazioni di un melanoma al piede destro.

Spettacolo: Per te