New York, i cinema riaprono il 5 marzo

Cinema

Tutte le sale della Grande mela torneranno a offrire al pubblico la programmazione, con accesso ridotto al 25 per cento e l'obbligo di tenere la mascherina. L'annuncio è stato dato nelle scorse ore dal governatore dello Stato di New, Andrew Cuomo

approfondimento

Covid, lavoratori dello spettacolo protestano in tutta Italia: "Fateci

Dopo una chiusura durata un anno, dal prossimo 5 marzo riapriranno i cinema a New York.  Ad annunciarlo il governatore dello Stato di New, Andrew Cuomo il quale nella conferenza stampa in cui si annunciava la riapertura delle sale ha anche aggiunto che l’accesso sarà ridotto al 25 per cento e ci sarà l’obbligo di indossare sempre la mascherina. Inoltre non sarà richiesto alcun test per il Covid-19, a differenza di quello che avviene nelle grandi strutture e aree come il Madison Square Garden e il Barclay’s Center, che però potranno riaprire già a fine febbraio.

approfondimento

I teatri accendono le luci: la mobilitazione promossa da U.N.I.T.A.

La National Association of Theater Owners, ovvero l’organizzazione commerciale che raccoglie i proprietari delle sale cinematografiche, ha commentato la riapertura sottolineando come New York City sia “un importante mercato per il cinema negli Stati Uniti. La riapertura dà fiducia ai distributori cinematografici nell’impostare e mantenere le date di uscita dei film nelle sale ed è un passo importante per la ripresa dell’intero settore”“Non vediamo l’ora di espandere la capacità dal 25% al 50% – ha continuato – così che i cinema possano funzionare in modo redditizio”.

approfondimento

Covid, ministro Franceschini: “Italia riapra prima cinema e teatri”

Due i fattori decisivi che hanno spinto Cuomo a prendere questa decisione. La prima è il calo dei casi di contagio, che nella città americana ha raggiunto il numero più basso dal novembre scorso; la seconda è la richiesta delle riaperture delle sale da parte di moltissimi cittadini e delle persone che lavorano nell’industria cinematografica. Del resto, New York  è il secondo mercato cinematografico della nazione, dietro a Los Angeles: un territorio cruciale per gli studio e i distributori, basti pensare che LA ha fornito quasi il 9 per cento dell’intero box office del 2019, mentre NY quasi il 7,4 per cento.

approfondimento

Raya e l'ultimo drago, i nuovi poster del film Disney

La riprova che l’industria cinematografica americana sia oramai pronta alla riaperture, seppur parziale delle sale, sta proprio  nel calendario  delle prossime uscite. Infatti proprio il 5 marzo (un venerdì), verrà lanciato il nuovo film di Walt Disney, “Raya e l’ultimo drago”. Inizierà quindi con il botto la nuova stagione cinematografica, che proseguirà poi con un altro “blockbuster” come Godzilla vs Kong, prodotto dalla Warner Bros. Intanto, nella giornata di oggi riapriranno al 10% le arene sportive, come il mitico Madison Square Garden e il Barclays Center, dove giocano i New York Knicks e i Brooklyn Nets, entrambe squadre NBA

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.